mercoledì 11 ottobre 2017

Enoturismo. In camper tra le vigne del Gallo Nero, Consorzio Vino Chianti Classico lancia “Chiantishire en Plein Air”

Dal mese di ottobre è partito un progetto dedicato agli amanti del Camper e del buon vino, che a partire da questo autunno potranno sostare, anche durante la notte, tra le vigne del Gallo Nero. 

Il territorio del Chianti, luogo di produzione del vino Chianti Classico DOCG, conquista da secoli i viaggiatori di tutto il mondo per la bellezza dei suoi paesaggi e la ricchezza dei suoi prodotti, ma negli ultimi anni si propone sempre di più come meta per appassionati di attività da vivere “En plein Air”. Tra questi i camperisti sono tra i più affezionati al Gallo Nero e alle sue strade, una cornice unica al mondo che, grazie a un nuovo quadro normativo in materia di sosta breve (DPGR 14/R del 29-3-2017), diventa un luogo esclusivo dove poter sostare anche di notte. 

E' così che i camperisti di tutto il mondo, solitamente limitati nella sosta da restrizioni che vanificano lo spirito stesso del “plein air”, potranno finalmente coronare il sogno di vivere a pieno un viaggio all’insegna del contatto diretto con il territorio che li ospita. Basterà prenotare uno spazio in una delle cantine del Chianti Classico aderenti all’iniziativa per poter sostare gratuitamente per 24 ore all’interno di questa, nel cuore pulsante della produzione di uno dei vini più apprezzati al mondo, dove poter bere del buon vino e nello stesso luogo potersi rilassare nel proprio camper, nel pieno rispetto del codice della strada.

Una speciale piattaforma web, www.galloneroenpleinair.it, offrirà all’aspirante ospite dei filari del Gallo Nero la lista delle aziende “camper friendly” pronte a ospitare camper, i principali appuntamenti del territorio e la possibilità di condividere la propria esperienza Chiantishire. Ma non solo, per chi non possiede un Camper e vuole affittarlo potrà farlo attraverso una pagina dedicata sul sito.

Il progetto si inserisce nella scia di un trend sempre più importante legato al turismo su quattro ruote: la produzione italiana di camper è in continua crescita (+14,5% rispetto al 2016) e, come nel caso del Chianti Classico, rivolta per l’80% c.a. verso l’estero, a ulteriore conferma che “Chiantishire en pleinair” unisce due ambasciatori del miglior made in Italy nel mondo. I turisti in libertà in Italia sono ogni anno 8,4 milioni e spendono nel complesso circa 2,9 miliardi (studio CISET dell’Università di Venezia nel 2016).

Nessun commento:

Posta un commento