mercoledì 23 gennaio 2019

OIV. La sostenibilità al centro del 42º Congresso Mondiale della Vigna e del Vino

Preservare e innovare: aspettative ambientali, economiche e sociali, questi i temi affrontati al prossimo Congresso dell'OIV. I contributi scientifici potranno essere presentati online attraverso piattaforma dedicata. La scadenza del termine per l'invio degli abstract è il 3 marzo 2019.





Il 2019 vedrà il Congresso mondiale della vigna e del vino e l'Assemblea generale dell'OIV svolgersi in Svizzera, a Ginevra, dal 15 al 19 luglio 2019. Preservare e innovare saranno le parole chiave del prossimo Congresso, un'occasione annuale di incontro di esperti di livello mondiale della viticoltura che si concluderà con un evento unico, che si tiene ogni 20 anni ed è iscritto nella Lista del Patrimonio culturale immateriale dell'Unesco: la Fête des Vignerons di Vevey.

La macchina organizzativa ha iniziato a muoversi ed in occasione della loro prima visita insieme, la presidente dell'OIV, Regina Vanderlinde, il direttore generale, Pau Roca e l'assistente al direttore generale, Yann Juban, hanno partecipato alle riunioni di lavoro per l'avvio delle prime fasi logistiche con la visita al Centro internazionale di conferenze di Ginevra (CICG), che accoglierà esperti e delegati che parteciperanno al prossimo Congresso dell'OIV.

I dirigenti dell'OIV sono stati accolti dal Comitato organizzativo svizzero, guidato dalla presidente Simone de Montmollin, dal vicepresidente Dominique Maigre, dal presidente del Comitato scientifico François Murisier e dal capo della delegazione svizzera presso l'OIV Pierre Schauenberg.

Il prossimo Congresso dell'OIV affronterà le questioni relative alla sostenibilità con il titolo: "Preservare e innovare: aspettative ambientali, economiche e sociali". I contributi scientifici potranno essere presentati online attraverso la piattaforma dedicata del Congresso. La scadenza del termine per l'invio degli abstract è il 3 marzo 2019.

Un'occasione eccezionale per i partecipanti al Congresso sarà la sera di venerdì 19 luglio 2019 in cui si svolgerà la Fête des Vignerons: una celebrazione delle centenarie tradizioni vitivinicole di un'intera regione con uno spettacolo organizzato dalla Confrérie des Vignerons. Un evento unico al mondo che si tiene una volta ogni generazione a Vevey, una cittadina sita nel cuore dei vigneti di Lavaux, nel Canton Vaud, iscritta nella Lista del Patrimonio culturale immateriale dell'UNESCO.

Iscrivendosi al Congresso si avrà diritto a uno sconto tra il 40 e il 50% sul biglietto d'ingresso a questo spettacolo serale. Dato il numero limitato di posti a sedere, si raccomanda di iscriversi qui il prima possibile per non perdere questa occasione. Il biglietto comprende il trasporto A/R tra Ginevra e Vevey.

Nessun commento:

Posta un commento