Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da luglio, 2024

Libri, la storia della musica, breve e concisa di Eugenio Raneri

Storia della musica antica e Storia della musica moderna sono i due libri a cura di Eugenio Raneri per Edizioni del Faro. Un lavoro encomiabile che unisce alla sintesi dell’esposizione (attitudine questa ormai rara), la completezza degli argomenti con brevi esempi che guidano il lettore alla comprensione concreta di aspetti talvolta difficili e complessi dello stile, della forma e della teoria musicale. Storia della musica antica e Storia della musica moderna, sono frutto di un ammirevole lavoro che è il risultato della lunga esperienza dell'autore di docente di Storia della musica presso il Conservatorio di Udine. Un contributo che si affianca ad altri validi testi adottati in altre istituzioni sia per lo studio della storia generale della musica sia come materiale di consultazione.  Quello che più mi ha colpito di questi due agili manuali è la felice sintesi dell’esposizione di argomenti altrimenti alquanto difficili e complessi da comprendere, molto spesso resi tali da chi la mu

Tudino Project, Compagnia Virtuosa porta alla luce il Rinascimento musicale abruzzese. Al via la raccolta fondi

Dopo 15 anni di ricerche la Compagnia Virtuosa sotto la guida del Maestro Walter Testolin, annuncia il Progetto Tudino per portare alla luce un patrimonio musicale straordinario. Piccole, grandi perle della polifonia rinascimentale abruzzese, poco o mai eseguite in tempi moderni né tanto meno inciso. Al via la raccolta fondi per il primo CD,  la maestosa Messa da Requiem di Cesare Tudino,  per l'etichetta Baryton. Un lungo lavoro di ricerca e preparazione, l'apporto di professionisti da tutta Italia, la guida autorevole di un protagonista nel campo della Musica antica come Walter Testolin, questi gli elementi che hanno permesso alla Compagnia Virtuosa di portare al più ampio pubblico la magnifica musica di Cesare Tudino, patrimonio culturale abruzzese e non solo. Il CD di prossima pubblicazione a cura dell'etichetta Baryton necessita ora del supporto di tutti, ogni piccolo gesto è ben accetto. "Portiamo alla luce il Rinascimento musicale abruzzese", questo l'a

Formazione. La composizione polifonica: introduzione alla tecnica contrappuntistica vocale del Sedicesimo secolo. Le specie e il vero stile cinquecentesco

La composizione polifonica, un introduzione alla tecnica contrappuntistica vocale del Sedicesimo secolo è un agile manualetto a cura di Owen Swindale per Casa Ricordi che si rivolge agli insegnanti e alla loro fondamentale missione di "educare una coscienza musicale in crescita". In anticipo nei tempi, egli affronta un'analisi accurata degli intervalli diatonici, mettendo al centro dell'insegnamento la scelta di mantenere le "cinque specie" ed  alla riconoscibilità all'ascolto dei valori tonali, in quanto rappresentano un considerevole vantaggio per il compositore, ma che oggi sono paradossalmente del tutto trascurati. Considerato un testo fondamentale nella pratica compositiva polifonica il presente manuale ha tutte le caratteristiche per rappresentare un vero e proprio classico alla propedeutica e all'insegnamento della tecnica contrappuntistica vocale del Sedicesimo secolo. E credetemi non c'è molto materiale in giro in tal senso. A volte pens

Stato dell'arte dell'attuale pratica compositiva: un approccio dialogico tra compositori e musicologi. Il convegno della Fondazione Cini

Dal 16 al 18 luglio si svolgerà un interessante convegno sullo stato dell'arte dell'attuale pratica compositiva che si terrà presso la Fondazione Giorgio Cini. Prendendo spunto dalle Leçons de musique di Pierre Boulez, musicologi di fama internazionale e giovani compositori discuteranno in forma dialogica, i concetti di forma, strumento, suono e timbro. Il 17 luglio, il Concerto mdi Ensemble. Uno dei tratti distintivi della cultura musicale del XX secolo è l’intensa attività pubblicistica dei compositori. Una parte rilevante di essa è costituita dalla riflessione teorica che si può manifestare nella didattica, nelle conferenze, nelle trasmissioni radiofoniche e televisive, negli articoli per giornali e riviste, nell’elaborazione di trattati.  Tale riflessione rivela l’orizzonte di quesiti a partire dai quali i compositori hanno ideato e realizzato le proprie opere; essa rimanda anche al contesto generale della teoria musicale e a quello ancora più generale della storia del pens

Spontini Days, di scena al Teatro Pergolesi le arie del Fernand Cortez di Gaspare Spontini

Nell'ambito del Festival Pergolesi Spontini, al via gli Spontini Days, un lungo omaggio all’opera e la memoria di Gaspare Spontini nell’anno in cui si celebra il 250enario della nascita. In scena una rilettura contemporanea di arie tratte dal Fernand Cortez, maestoso capolavoro francese del compositore marchigiano dedicato alla conquista del Messico. L’opera e la memoria di Gaspare Spontini, il musicista che, partendo da Maiolati Spontini (AN), divenne compositore di imperatori e re, a Parigi con Napoleone e a Berlino con Federico Guglielmo III di Prussia, attraversano i cartelloni 2024 del Pergolesi Spontini Festival e della Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi, nell’anno in cui si celebra il 250enario della nascita. Un lungo omaggio, che affiorerà nel Festival tra luglio e settembre con gli Spontini Days nella città natale di Maiolati Spontini, occasione per una rilettura contemporanea di arie dal Fernand Cortez, e per una caccia al tesoro musicale per bambi