lunedì 21 ottobre 2019

Guide, Soave: premiata qualità e serietà di tutti i produttori della denominazione

Nel Soave si raccolgono i premi di un’ottima annata. Stagione delle guide in grande luce per la denominazione scaligera. Da Slow Wine a l’Espresso, dal Gambero Rosso ai Vini Buoni d’Italia, ecco tutti i premi del Soave. 






La raccolta dei premi nazionali e internazionali quest’anno per il Soave è stata molto positiva, e a dimostrarlo sono le numerose segnalazioni che stanno pervenendo da guide e prestigiose riviste internazionali che confermano il momento positivo per la denominazione.


L’attenzione internazionale per il Soave è stata confermata dal Master of Wine Tim Jackson per quella che può essere considerato un testo sacro del mondo del vino, ovvero il sito jancisrobinson.com che a seguito di più di 100 assaggi, conferma la serietà e la qualità che tutti i produttori della denominazione stanno mettendo in campo per alzare l’asticella.

La media dei punteggi è stata di oltre 16/20, confermando uno stato di salute ottimale che ben fa sperare per il futuro.

Prossimo appuntamento per festeggiare questa annata di riconoscimenti sarà il Merano Wine Festival dove le aziende Cantina di Soave, Gini, Prà, Guerrieri Rizzardi, Suavia e Corte Mainente esporranno i loro vini al pubblico meranese.

Spostando lo sguardo in Italia, i premi sono andati alle espressioni dei Soave appartenenti alle Unità Geografiche recentemente introdotte; queste aree sono da considerare come veri e propri “cru” all’interno della denominazione Soave e a ragione segno di una scelta vincente da parte di Consorzio e produttori.

Si va da i 6 premi dei "Tre Bicchieri", della guida Vini d’Italia 2020 del Gambero Rosso con il Soave Classico Monte Carbonare ’17 di Suavia, Soave Superiore Runcata ’17 di Dal Cero Tenuta Corte Giacobbe, Soave Superiore Il Casale ’17 di Agostino Vicentini, Soave Classico Calvarino ’17 di Leonildo Pieropan, Soave Classico Campo Vulcano ‘18 I Campi e il Soave Classico Monte Fiorentine ’17 di Cà Rugate.

Vini Buoni d’Italia 2020, edita da Touring Club, ha aggiudicato la Corona a Soave Doc Classico Ca’ Visco 2018 - Coffele, Soave Doc Nettroir 2017 – Corte Mainente, Soave Doc Motto Piane 2017 - Fattori, Soave Doc Classico Vigneti di Carbonare 2017 - Inama, Soave Doc Classico Roccolo del Durlo 2017 – Le Battistelle, Soave DOC Classico 2018 – Suavia, Soave Superiore Il Casale 2017 – Agostino Vicentini, Soave Doc Classico Vigna Turbian 2018 - Nardello, Soave Doc Classico La Rocca 2017 – Pieropan. Mentre la Golden Star è andata a Soave Doc Classico Monte Fiorentine 2017 – Cà Rugate, Soave Doc Decennale 2016 – Corte Adami, Soave Superiore Runcata ’17 – Dal Cero Tenuta Corte Giacobbe, Soave Doc Classico Monte Grande 2017 – Graziano Prà.

Anche la guida Slow Wine annovera diversi Soave nelle varie categorie di premi. Vini Slow, ovvero quelli che si distinguono per assoluta qualità, espressione del territorio e originalità: Soave Cl. La Rocca 2017, Leonildo Pieropan,Soave Cl. Monte Stelle 2018, La Cappuccina, Soave Monte Grande 2017, Prà, Poi ci sono i Grandi Vini, vini dall’eccezionale qualità organolettica come il Soave Cl. Campo Vulcano 2018, I Campi – Flavio Prà, Soave Cl. Contrada Salvarenza Vecchie Vigne 2016, Gini, Soave Cl. Monte Carbonare 2017, Suavia, Soave Cl. Roccolo del Durlo 2017, Le Battistelle Soave Cl. Sup. Foscarin Slavinus 2017, Monte Tondo, Ed infine i Vini quotidiani, con ottimo rapporto qualità-prezzo: Soave 2018, Corte Adami, Soave Cl. 2018, Balestri Valda, Soave Cl. Montesei 2018, e Le Battistelle e Soave Danieli 2018 Fattori.

Nessun commento:

Posta un commento