venerdì 8 settembre 2017

Eventi. Innovazione e sostenibilità al centro di SIMEI, la prima fiera al mondo per le tecnologie del settore enologico

Innovazione e sostenibilità: questi i temi centrali del ricco calendario di eventi che si terranno durante la 27° edizione di SIMEI, fiera biennale leader mondiale delle tecnologie per enologia e imbottigliamento organizzata da Unione Italiana Vini dal 1963, in programma dall'11 al 15 Settembre 2017 per la prima volta a Monaco di Baviera, in partnership strategica con Drinktec, la prima fiera al mondo per il liquid food e il beverage.

Da oltre 50 anni, infatti, SIMEI non solo rappresenta la più importante vetrina internazionale di macchinari, attrezzature, prodotti e soluzioni per la produzione, l’imbottigliamento e il confezionamento nel settore vitivinicolo, ma anche un appuntamento fondamentale di aggiornamento, informazione e formazione.

Gli eventi in programma, sono il frutto di un confronto internazionale tra imprese, fornitori e istituti di ricerca sulla produzione sostenibile nel settore enologico e dell’imbottigliamento. Scopo di questi importanti momenti formativi è, infatti, quello di approfondire il ruolo determinante dell’innovazione tecnologica a sostegno delle garanzie produttive e della sostenibilità ambientale sociale ed economica.

Temi. Le sessioni previste si svilupperanno nell’ambito di tre macro-temi.

1. " Come misurare la sostenibilità apportata dall’innovazione tecnologica nell’ambito del packaging primario", dove il tema della sostenibilità viene declinato sui processi di progettazione dell’intero ciclo di vita dell’imballo e della chiusura.

2. “Innovazione e sostenibilità in materia di etichettatura, a tutela del produttore e del consumatore” che vuole analizzare il campo delle etichette, principale strumento di marketing dei produttori per interagire con i consumatori e unico supporto di comunicazione valida delle autorità per fornire tutte le informazioni di cui i consumatori necessitano
per fare una scelta consapevole.

3. “La sostenibilità di sistema, esperienza di cluster territoriali e dell’Unione Europea” che affronterà l'impatto della sostenibilità ambientale sociale ed economica sui territori portando a esempio progetti promossi da realtà nazionali e internazionali che hanno fatto della sostenibilità il loro motore.

Per ogni tema sono previsti dibattiti e workshop tecnici che vedono quali protagonisti importanti realtà nazionali e internazionali, tra cui il CEEV (Comité Européen des Entreprises Vins), il CERVIM (Centro di Ricerche, Studi, Salvaguardia, Coordinamento e Valorizzazione della Viticoltura Montana), la Stazione Sperimentale del Vetro, la Confederazione Europea del Sughero e la Spirits Valley.

Format.  Unione Italiana Vini propone un format innovativo e interattivo coinvolgendo un numero molto ampio di attori della comunità scientifica ed esperti di settore e della tecnica impegnati nello sviluppo del mondo vitivinicolo. Personalità autorevoli a livello internazionale, rappresentanti dell’accademia, delle aziende vitivinicole (i “buyer”), dei “fornitori di tecnologie” (gli espositori) si alterneranno sul palco affrontando in modo costruttivo, critico e proattivo le tematiche in oggetto.

Come partecipare. I Seminari, tutti in lingua inglese, si svolgeranno dal 11 al 14 settembre, in sessioni di 1 o 2 ore. I visitatori potranno accedere alle aree gratuitamente ed usufruire dei servizi connessi ai vari Workshop. Al termine di ogni sessione sarà possibile approfondire i temi con i relatori sia negli spazi adiacenti le aule sia direttamente presso gli stand.

Dove. Tutti gli eventi saranno ospitati all’interno di due Conference Room posizionate nei padiglioni C2 e C3. Le aree utilizzano supporto OST (Open Space Technology), quindi dotate di impianto audio-video, videoproiettore, assistenza tecnica.
Iscrizione. Ogni sala ha un numero limitato di 100 posti seduti. È possibile iscriversi a www.simei.it/eventi  

Durante SIMEI si terrà inoltre la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso “Innovation Challenge”, istituito da Unione Italiana Vini per offrire un riconoscimento alle innovazioni nel comparto enologico e dell’imbottigliamento (Cerimonia di premiazione in programma per martedì 12 settembre alle ore 17 nel padiglione C2).

SIMEI@drinktec:
11-15 settembre 2017
Monaco di Baviera (Germania)
Polo Fieristico Messe München
Padiglioni C2 e C3

Programma Eventi - SIMEI Knowledge & Innovation

ILLUSTRAZIONE DELLA NUOVA MACCHINA “LUCIDA BOTTIGLIE”
Prima Industries
DATA: 11/09/2017, ORA: 14:00 – 15:00, SALA: C3
Relatore: Flavio Atti (Prima Industries)

DALL’UNIONE EUROPEA LA DEFINIZIONE DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE DEL VINO
CEEV (Comité Européen des Entreprises Vins)
DATA: 12/09/2017, ORA: 10:00 – 12:00, SALA: C3
Relatori: Pau Roca Blasco (FEV), Michele Galatola (EU Commission – DG Environment), Monika Christmann (OIV), Stefano Stefanucci (Equalitas), Ignacio Sanchez Recarte (CEEV)

L'impronta ambientale di prodotto (PEF) è un'iniziativa della Commissione Europea, che mira a sviluppare metodologie e soluzioni armonizzate per la misurazione volontaria dell’impatto ambientale dei vini.

A tal fine, è in corso un progetto pilota coordinato dal CEEV con lo scopo di definire le regole standard per misurare tale impatto. Durante il seminario verrà presentato lo stato di avanzamento del progetto pilota e gli ultimi risultati ottenuti; verranno inoltre valutati i benefici generali e le conseguenze che tale iniziativa avrà sull’intera filiera.

I risultati del progetto pilota sono destinati a diventare le regole PEF specifiche che dovranno essere applicate da tutte le parti interessate del settore vitivinicolo dell'Unione Europea e internazionale che volontariamente decidono di misurare le prestazioni ambientali dei loro vini.

IL RUOLO DELL’ENOLOGO
Union Internationale des Oenologues
DATA: 12/09/2017, ORA: 11:30 – 13:00, SALA: C2
Relatore: Serge Dubois (Union Internationale des Oenologues)

La continua evoluzione del mercato del vino richiede un adattamento da parte dell’enologo che deve soddisfare le diverse aspettative dei consumatori. In 60 anni si è passati da un’enologia curativa a un’enologia preventiva, dove a poco a poco l’enologo si è preso possesso delle cantine per la vinificazione e l’invecchiamento. Poi ha partecipato a decisioni che riguardano la vigna. Ma doveva andare oltre, e negli ultimi anni abbiamo visto l’enologo uscire dalle cantine per incontrare i consumatori stessi, con due obiettivi - per ascoltare le aspettative dei consumatori e per adattare il vino alle loro aspettative.
L’enologo ha anche avuto un ruolo attivo nella tutela dell'ambiente e la salute dei consumatori.

TRATTAMENTO E MANUTENZIONE DELL’ACCIAIO INOSSIDABILE CON PRODOTTI NON PERICOLOSI
Ricerca Chimica
DATA: 12/09/17, ORA: 12:00 - 12.30, SALA: C3
Relatore: Ermanno Delia (Ricerca Chimica)

Il nome “acciaio inossidabile” nasceva quando ancora non erano totalmente note le caratteristiche chimiche di questo metallo: in realtà questo materiale è soggetto comunque a corrosione e contaminazione superficiale. E’ importante utilizzare una giusta soluzione per ottenere le proprietà "Stainless". La soluzione proposta è un sistema di nuova generazione che utilizza prodotti NON PERICOLOSI per l’uomo.

MODERNIZZAZIONE IN MATERIA DI ETICHETTATURA DEI VINI - LA CORRETTA INFORMAZIONE DEL CONSUMATORE
CEEV (Comité Européen des Entreprises Vins)
DATA: 12/09/2017, ORA: 14:00 – 16:00, SALA: C2
Relatori: Joao Onofre (EU Commission – DG Agriculture and Rural Development), Felice Assenza (MIPAAF), Monika Christmann (OIV), Jean-Marie Barillere (CEEV), Paolo De Castro (MEP), Pau Roca Blasco (FEV)

Le etichette dei vini sono in genere, per i produttori di vino il principale strumento di marketing per interagire con i consumatori e per le autorità, l'unico supporto di comunicazione valida per fornire tutte le informazioni di cui i consumatori necessitano per fare una scelta consapevole. Questo seminario discuterà relazione della Commissione sulla comunicazione delle informazioni nutrizionali e gli ingredienti delle bevande alcoliche, e l'opportunità offerta al settore vitivinicolo per esplorare sviluppi innovativi nel settore delle informazioni sui prodotti alimentari, anche on-line, per proporre i modi più efficaci per fornire informazioni utili ai consumatori.

L’EVOLUZIONE DEL COMPARTO OLIO DA OLIVE SUL FRONTE DEL PACKAGING E DEL MARKETING. DALLA SCELTA DEI MATERIALI AL VISUAL DESIGN
Olio Officina
DATA: 12/09/2017, ORA: 14:00 – 15:00, SALA: C3
Relatore: Luigi Caricato (direttore di Olio Officina)

Una materia prima nobile - tra i grassi alimentari cui si riconosce ormai universalmente il ruolo di functional food, oltre che di "alimento nutraceutico” - deve essere ben gestita, affinché la qualità nutrizionale e sensoriale intrinseca al prodotto olio extra vergine di oliva sia ben protetta e tutelata, anche nel lungo periodo e nella gestione del trasporto e della collocazione della merce nei punti vendita. La scelta dei materiali per effettuare un confezionamento idoneo e più efficace ha creato molte attenzioni specifiche, e molto è cambiato nel settore di riferimento rispetto al passato, con maggiori motivazioni e attenzioni anche al marketing e al visual design. Quali possono essere le strategie future, a partire dal nuovo corso intrapreso dalle imprese olearie?

ETICHETTA COME STRUMENTO DI GARANZIA DELLA SALUTE (LIWH)
Rotas Italia
DATA: 12/09/17, ORA: 16:00 – 17:00, SALA: C2
Relatore: Francesco Celante (Rotas Italia)

Attraverso il messaggio contenuto nell’etichetta, il produttore garantisce al consumatore: il rispetto delle regole di produzione del vino, la trasparenza su come opera in vigneto ed in cantina, la corrispondenza tra il ciò che sta dentro alla bottiglia e le informazioni in etichetta.   È evidente quindi che chi produce bevande alcoliche deve garantire che il prodotto non sia nocivo per la salute ma deve anche assicurare al consumatore che ciò che sta bevendo è quello che crede di bere.
Tutti gli attori della filiera devono essere consapevoli dell’importanza etica e sostanziale delle informazioni contenute in etichetta
Dialogherà con il pubblico Francesco Celante, fondatore Rotas Italia ed uno dei massimi esperti mondiali in materia di anti-contraffazione, Consulente tecnico del Tribunale in materia di anti-contraffazione.

PREMIAZIONE INNOVATION CHALLENGE LUCIO MASTROBERARDINO
DATA: 12/09/17, ORE: 17:00 – SALA: C2
A seguire aperitivo

PRESSE SOTTOVUOTO “VACUUM SYSTEM”. IMPIANTO PER IL RECUPERO DEL GAS IN FASE DI PRESSATURA E UTILIZZO DEL GAS DI FERMENTAZIONE
Siprem International
Relatori: Roberto Berto, Samuele Spadoni (Siprem International)
DATA: 13/09/2017, ORE: 09:30 – 10.00,SALA: C2

SOSTENIBILITA’ A 360°: IL PROGETTO “MAREMMA TERRA DI VINI”
Cantina Sociale di Pitigliano, Cantina Sociale Vini di Maremma, Podere San Cristoforo, Rocca di Montemassi e Castello d’Albola
DATA: 13/09/2017, ORA: 10:00 – 12:00, SALA: C3
Relatori: Stefano Stefanucci (Equalitas), Stefano Ferrante (Casa Vinicola Zonin)

Maremma Terra di Vini è un progetto territoriale che si pone l’obiettivo di far intraprendere un percorso volto alla certificazione di sostenibilità (di prodotto e di azienda) a cinque realtà produttive maremmane, rappresentative della filiera vitivinicola: Cantina Sociale di Pitigliano, Cantina Sociale Vini di Maremma, Podere San Cristoforo, Rocca di Montemassi e Castello d’Albola. Il progetto porterà le aziende a quantificare l’impatto dei parametri misurabili e oggettivi connessi alla realtà produttiva (biodiversity, Water Footprint, Carboon Footprint) e a valutare lo stato di sostenibilità delle buone prassi di vigneto e cantina adottate da queste aziende.

FILTRO UNICO: LA SOLUZIONE ALL-IN-ONE PER I PICCOLI E MEDI PRODUTTORI
VLS Technologies
DATA: 13/09/17, ORA: 10:30 – 11:00, SALA: C2
Relatori: Stefano Giacobini e Francesco Chinni (VLS Technologies)

Tutti i vantaggi della filtrazione tangenziale in un’unica soluzione che semplificherà l’intero processo di filtrazione.

LEES STOP PER LA FILTRAZIONE TANGENZIALE DI PRODOTTI AD ALTO CONTENUTO DI SOLIDI
VLS Technologies
DATA: 13/09/17, ORA: 11:00 – 11:30, SALA: C2
Relatori: Stefano Giacobini e Francesco Chinni (VLS Technologies)

Filtrazione tangenziale e relativi vantaggi, presentazione nuova tecnologia per la filtrazione di liquidi con elevati solidi in sospensione.

MODALITA’ DI VERIFICA DELLA CONFORMITA’ ALLA LEGISLAZIONE ALIMENTARE, UN’OVERVIEW
Stazione Sperimentale del Vetro
DATA: 13/09/2017, ORA: 14:00 – 16:00, SALA: C2
RELATORI: Nicola Favaro e Martina Scarpa (Stazione Sperimentale del Vetro)

La sempre maggiore attenzione al tema della migrazione delle sostanze chimiche dei materiali di imballaggio a contatto con bevande e alimenti sta guidando un’evoluzione della legislazione mondiale in materia. La conformità alle normative specifiche in vigore nel paese di distribuzione del prodotto, è obbligatoria e deve essere verificata preventivamente. La verifica della conformità alla legislazione nazionale è spesso uno dei principali oneri burocratici che il produttore di vetro si trova ad affrontare quando esporta i suoi prodotti in vetro. In realtà, queste legislazioni sono spesso molto diverse da un paese all'altro, e il recupero e la valutazione delle informazioni corrette per quanto riguarda i limiti, le procedure di test, gli standard e così via, raramente rappresentano un compito banale.
I rivenditori operanti nei singoli paesi, inoltre, richiedono in genere la conformità anche a norme interne supplementari, aumentando la complessità di tale attività di verifica. L'obiettivo della presentazione è quello di fornire una panoramica introduttiva sulle legislazioni in vigore nei principali paesi europei ed extra-europei. Saranno infine descritti i principali protocolli di prova applicati dalla SSV per verificare la conformità a tali normative.

LA PERCEZIONE DEL VALORE DEL VINO
Rotas Italia
DATA: 13/09/17, ORA: 15:00 – 16:00, SALA: C3
Relatore: Francesco Celante (Rotas Italia)

La funzione estetica dell’etichetta dà valore aggiunto al vino, influenza la decisione d’acquisto, protegge e aumenta il valore del brand.

RESISTENZA MECCANICA DEL VETRO: OTTIMIZZAZIONE DELLE LINEE DI RIEMPIMENTO
Stazione Sperimentale del Vetro
DATA: 14/09/2017, ORA: 10:00-12:00, SALA: C3
RELATORI: Nicola Favaro e Martina Scarpa (Stazione Sperimentale del Vetro)

Il vetro è riconosciuto come il miglior materiale di imballaggio per numerosi prodotti a causa della sua elevata resistenza chimica, trasparenza, barriera di permeabilità ai gas ed altre. Tuttavia, v'è ancora spazio per miglioramenti, in particolare per trovare nuove soluzioni per ridurre il rischio di rottura. Una delle principali cause di rottura contenitori di vetro è correlata ai graffi introdotti sulla superficie del contenitore di vetro dal contatto vetro-vetro o vetro-metallo lungo la linea di imbottigliamento. Per ridurre il rischio di rottura dei contenitori di vetro lungo tutto il loro ciclo di vita, è necessario un miglioramento delle prestazioni della linea di riempimento.
L'obiettivo del workshop è quello di fornire una panoramica aggiornata delle principali tecnologie che possono essere implementate sulle linee di riempimento o confezionamento per ridurre il più possibile il rischio di rottura tra i contenitori di vetro o tra contenitori e parti metalliche.

TECNOLOGIE PER LA PRODUZIONE DEGLI SPIRITI
Spirits Valley Association
DATA: 14/09/2017, ORA: 10:30 – 12:30, SALA: C2
Relatori: Adrien LEBRUN (Cognac Embouteillage), Anne-Helene (Bouchage Delage)
Moderatore: Julien Courtey-Fevrier (Spirits Valley)

L'obiettivo principale del seminario è dare una presentazione generale ad alcuni elementi e problematiche cruciali della produzione di spiriti – etichettatura, chiusure ed imbottigliamento - mettendone in risalto le specificità e le differenze dalla produzione del vino, in particolare: la diversità dei formati di bottiglia e caraffa esistenti nell’industria delle bevande alcoliche e la diversità di liquidi imbottigliati.
Una sezione del seminario tratterà la recente attuazione di nuove linee di imbottigliamento in alcuni grandi aziende di spiriti per aggiornare i propri strumenti e ad adempiere ad un elevato standard di qualità.
Un altro aspetto oggetto di approfondimento e di confronto tra produzione di spiriti e di vino sarà quello delle chiusure: materiali utilizzati per la produzione delle chiusure e procedimenti di assemblaggio.

IL RUOLO SOCIO-ECONOMICO E AMBIENTALE DELLE VITICULTURE “EROICHE” PER LA VALORIZZAZIONE DEI TERRITORI
CERVIM
DATA: 14/09/2017, ORA: 14:30 – 16:30, SALA: C3
RELATORE: Roberto Gaudio (CERVIM)

Il Cervim (Centro di Ricerche, Studi, Salvaguardia, Coordinamento e Valorizzazione della Viticoltura Montana) è un centro di studi, a valenza internazionale, che ha come interesse le viticolture caratterizzate da difficoltà strutturali permanenti, quali: altitudini superiori a 500 mt ad esclusione degli altopiani; pendenze del terreno maggiori del 30%; sistemi viticoli su terrazze o gradoni; sistemi viticoli delle piccole isole.
L'obiettivo del workshop è mettere in evidenza, a livello tecnico-scientifico, non solo le problematiche, ma l'importante ruolo socio-economico-ambientale delle viticolture "eroiche" per i territori in cui sono inserite.

SYSTECODE: UN APPROCCIO GLOBALE AI TAPPI DI SUGHERO DI ALTA QUALITA’
C.E. Liège Confederazione Europea del Sughero
DATA: 14/09/2017, ORA: 15:00 – 16:00, SALA: C2
Relatore: João Ferreira (C.E. Liège Confederazione Europea del Sughero)

SYSTECODE è un sistema di certificazione che assicura la conformità con l'ICCSMP (International Code of Practices for Manufacturing Stopper Cork). È un accreditamento ufficiale avviato e realizzato da CELiege e supportato da controlli annuali effettuati dall'organismo internazionale di certificazione Bureau Veritas. Questo controllo assicura che le aziende che producono tappi di sughero rispettino le pratiche industriali più efficaci. Celiege lancia ora la settima edizione del ICCSMP, che come nelle edizioni precedenti include le scoperte più recenti e gli ultimi progressi tecnologici. Per l'industria, è uno dei più importanti fattori di modernizzazione e di distintività (data l'adesione di numerose aziende in Europa e in altre regioni) nonché una garanzia che le aziende aderenti operino nel pieno rispetto delle norme ambientali, di sicurezza e di contatto con gli alimenti.

Nessun commento:

Posta un commento