lunedì 29 aprile 2013

                          ANNULATA
                       www.winenews.it


Fino al 2 giugno tre giorni dedicati al vino nel centro storico della città


…Salve, Umbria verde, e tu del puro fonte

nume Clitumno! Sento in cuor l’antica

patria e aleggiarmi su l’accesa fronte

gl’itali iddii…


Nel giugno del 1876 il Carducci andò ispettore al liceo di Spoleto e volle visitare le fonti del Clitumno, a mezz’ora circa di carrozza dalla città; sul luogo pensò l’ode che fu scritta tra il 2 luglio e il 21 ottobre di quell’anno.

Tra le odi barbare questa è giudicata « la più alta, la più solenne, la più classica »; si può dire che è la più carducciana, poiché vi sono adunati « tutti i varii motivi e le varie forme della poesia del Carducci: la vita agricola, la grandezza di Roma, l’odio all’ascetismo, la risorta Italia, il ricordo storico e la visione diretta »

« Forse in nessun’altra poesia del Carducci come nell’ode Alle fonti del Clitumno risplende così evidente quella fedeltà alla tradizione classica più alta e più pura, quella spiccata attitudine a rammodernare, anzi a proseguire di spiriti attuali il pensiero antico, quella insita e intima simpatia con quanto di bello e di grande ci trasmise il passato, che, non s’imputino a difetto di facoltà creativa, ormai per consenso di tutti s’ammirano nella migliore e maggior parte dell’opera del Carducci come una delle più ricche sorgenti d’ispirazione ». 

Il Poeta nel suo soggiorno spoletino rimase affascinato dal passato di questi luoghi osservando che come sorgente rigenerandosi ritorna arricchito, perpetuandosi nel tempo.

Questo di Spoleto è uno dei tanti grandi eventi che si svolgono in Umbria, questo cuore verde pulsante d’Italia, regione sempre aperta  ed apripista di iniziative dal grande spessore artistico e culturale e, come in questo caso, anche sensoriale. 

Da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno, nel consueto 'ponte della Repubblica', il centro della città sarà ancora il prestigioso scenario nel quale si incontreranno i produttori, le istituzioni, i sommelier, gli operatori del settore, la stampa, gli opinion leader e soprattutto gli appassionati del vino.

Un'eccellenza italiana affermata in tutto il mondo che in questi tre giorni potrà essere apprezzata con il piacere di incontrare i suoi veri protagonisti. E' un'occasione unica di incontro, tra il pubblico e il mondo del vino. Nelle strade e nelle piazze della splendida cornice di Spoleto, il gusto del bello si abbina al gusto del buon vivere.

Tre giorni ricchi di eventi dedicati al mondo del vino, al gusto e al piacere del bello in una cornice di assoluto fascino. Incontri, esposizioni, degustazioni e spettacoli sono gli ingredienti di una manifestazione che ad ogni edizione cresce di consenso da parte del grande pubblico.

Per maggiori informazioni:
Tel 075.5011995