Passa ai contenuti principali

ROMA: BRASIL!

Festival Brasil: dal 15 al 22 settembre 2013 Auditorium Parco della Musica             Festival BRASIL! all'Auditorium Parco della Musica

Una rassegna completa, la prima del suo genere organizzata all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Si tratta di “BRASIL!”, il festival nato da una collaborazione dell’Ambasciata del Brasile a Roma con la Fondazione Musica per Roma, in programma dal 15 al 22 settembre.


Una settimana all’insegna della musica, delle arti figurative, della danza, del cinema, della letteratura e della gastronomia del Brasile, che ha l’obiettivo di promuovere la cultura brasiliana contemporanea presso il pubblico italiano e far conoscere a tutti la storia di un Paese che spesso viene identificato solo nel Carnevale e nel Samba.

“Il secondo più importante investimento effettuato dal Governo brasiliano per la promozione della cultura nazionale all’estero (il primo è stato quest’anno in Cina)” – come ha sostenuto in sede di conferenza stampa il neo responsabile culturale dell’Ambasciata Caio Flávio de Noronha e Raimundo,– “che ha creduto nell’Italia per la realizzazione di un sogno rincorso per molti anni”.

La scelta dell’Auditorium di Roma non è casuale, spazio multifunzionale che ospiterà – in vari orari e luoghi – conferenze, performance di capoeira, mostre a tema e concerti di artisti significativi, sotto la consulenza artistica della parte musicale di Max De Tomassi, conduttore del noto programma radiofonico di Rai Radio 1 “Brasil”.

“Una scelta che ha il proposito di far conoscere numerosi generi musicali e aspetti del grande caleidoscopio culturale ed etnico che è il Brasile, una terra che contiene 5 volte l’estensione europea!”: così De Tomassi ha illustrato il variegato programma che si inaugurerà domenica 15 settembre, alla presenza del neo ambasciatore brasiliano Ricardo Neiva Tavares, con il concerto di Toquinho (special guest Anna Setton) – e che prevede le esibizioni di cantautori e musicisti di spicco come Zeca Baleiro, Paula e Jaques Morelenbaum, il chitarrista Yamandu Costa, il violinista Luíz Fïlíp, il pianista André Mehmari, il duo elettronico MixHell, la cantante Rosa Emília Dias, il Grupo Soluna (virtuosi di capoeira), per concludersi con Adriana Calcanhotto, una delle cantanti più interessanti dell’attuale scena musicale carioca.

Nel presentare la manifestazione, l’Amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma Carlo Fuortes ha rilevato come questa rassegna internazionale rientri, nel mese di settembre, tra i grandi appuntamenti inaugurali della nuova stagione dell’Auditorium, che è iniziata con lusinghieri risultati di pubblico (+ 17% di sbigliettamento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno). 

Complice del successo anche la politica dei costi che, per l’intero festival, propone biglietti a prezzi bassi, da 2 a 30 Euro, ma anche molti ingressi liberi per avvicinare il pubblico a questa importante realtà latino-americana.

L’Auditorium sarà inoltre animato per tutta la durata del festival da ogni tipo di evento: dalla presentazione del numero monografico della rivista “Cultura brasiliana” su Clarice Lispector, scrittrice tra le più rappresentative, alla rassegna cinematografica a cura di Fernanda Bulhões, le mostre allestite da Massimo Listri e Odires Mlászho e, last but not least, i punti ristoro all’interno dell’area che proporranno eccellenze della gastronomia brasiliana per tutta la durata della manifestazione e che saranno implementate dalla conferenza sulla ristorazione a cura di Arnaldo Lorençato, docente di Storia della Gastronomia all’Università Mackenzie e critico della nota rivista “Restaurant”, che lancia la classifica dei 50 migliori ristoranti del mondo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Festival delle Scienze di Roma 2023 - Immaginari

Dal 18 al 23 aprile 2023 il Festival delle Scienze di Roma torna all’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” con la sua XVIII edizione. Incontri, conferenze, laboratori. Dal 18 - 23 aprile 2023. IMMAGINARI è il tema di questa edizione dedicata all’immaginazione, uno degli strumenti più potenti che ci permette di concepire opere d'arte, nuove tecnologie e ci consente di trovare soluzioni a problemi quotidiani. La scienza non sarebbe la stessa se non avessimo come alleata l’immaginazione per avviare ricerche e formulare ipotesi, interpretare dati e perseguire risultati migliori. Ed è dalle interazioni delle immaginazioni individuali che emergono gli immaginari condivisi che influenzano il modo in cui organizziamo le società. Oggi più che mai abbiamo bisogno di coltivare questi immaginari, per ripensare il presente e, soprattutto, plasmare possibili futuri. Da mercoledì 19 a sabato 22 aprile quattro incontri anche presso le Biblioteche di Roma, QUI IL PROGRAMMA . Prodotto dall

Lotta agli insetti alieni, Lycorma delicatula: un nuovo flagello della viticoltura mondiale. Uno studio indaga su comportamento e dispersione nell'ambiente

Uno nuovo studio statunitense per contrastare l'avanzata di un nascente insetto alieno candidato a diventare il nuovo flagello della viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella ma che a differenza di questa provoca danni consistenti ai vigneti. La Lanterna macchiata, così come viene chiamata dagli agricoltori, si è diffusa per la prima volta in Corea anche se originaria della Cina e ha già raggiunto, infestandoli, i vigneti della Pennsylvania. La lotta agli insetti alieni non permette soste, la ricerca si sta muovendo velocemente nel contrastare un nuovo flagello destinato a mettere sotto scacco la viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella, gli agricoltori la chiamano Lanterna macchiata, in inglese Spotted Lanternfly. Si è diffusa per la prima volta in Corea anche se è originaria della Cina. Nel 2014 ha raggiunto i vigneti della contea di Berks, in Pen

Scienza, sviluppato dispositivo per misurare il metanolo nel vino

Ricercatori svizzeri hanno sviluppato un dispositivo economico che rileva basse concentrazioni di metanolo nel vino. La nuova tecnologia può essere utilizzata sia da i consumatori che dai produttori ed è in grado di rilevare valori di metanolo in soli due minuti. Perdita di coscienza fino al coma, disturbi visivi fino alla cecità, acidosi metabolica. Sono i segni caratteristici dell’intossicazione da alcool metilico o metanolo. In piccolissime percentuali, l’alcool metilico, è un componente naturale del vino ma che se aumentato dolosamente, provoca danni permanenti, portando anche alla morte. E' bene ricordare che più di trent'anni fa e purtroppo proprio in Italia, si verificò il più grave scandalo nel settore del vino. Si tratta del triste episodio del "vino al metanolo" che nel marzo 1986 provocò 23 vittime e lesioni gravissime a decine di persone come la perdita della vista. Al quel particolare vino erano state aggiunte dosi elevatissime di metanolo per