lunedì 3 giugno 2019

Vino e ricerca, dal progetto Cluster Akinas Spinov nascono gli spumanti innovativi da vitigni autoctoni sardi

Vitigni autoctoni sardi un potenziale importante per la produzione di innovativi vini spumante. Esperti a confronto a Villasor al seminario «L'avvio di una produzione di spumante: aspetti tecnici, organizzativi e finanziari», nell'ambito del Progetto Cluster Akinas Spinov.





La Sardegna presenta una notevole biodiversità di vitigni che costituiscono un importante potenziale per la produzione di vini spumanti. Il progetto Akinas Spinov - Spumanti Innovativi da vitigni autoctoni, mira a ottenere nuove tipologie di vino spumante, ricorrendo alla valorizzazione dei vitigni locali, sia di quelli più diffusi, ma anche di quelli minori o di possibile recupero. Per realizzare il progetto sarà utilizzata la metodologia dei progetti cluster, modalità collaudata nell'ambito delle attività di sperimentazione e trasferimento coordinate da Sardegna Ricerche.

L'attività di sperimentazione, che sarà condotta dall'Agenzia regionale Agris Sardegna, si basa sulla presenza di vitigni con parametri compositivi interessanti, che indicano un insieme di varietà di sicuro interesse per la produzione di vini spumanti, come ad esempio il contenuto di acidità fissa e lo sviluppo di peculiari caratteristiche aromatiche (sentori fruttati e floreali), essenziali alla produzione di questo particolare prodotto del mercato enologico.

L'attività del cluster riguarda il coinvolgimento delle cantine sarde nell'avvio di un percorso che prevede le verifiche sui vitigni individuati di concerto con le cantine stesse e le successive verifiche tecnologiche con moduli sperimentali su scala ridotta, per valorizzare ed esaltare le caratteristiche delle varietà autoctone.

La Sardegna si sta rivelando terra per la produzione di spumanti di qualità in quanto presenta una notevole biodiversità di vitigni che costituiscono un importante potenziale per la produzione di questa tipologia di vini. Questa considerazione è stata lo spunto per un confronto svoltosi lo scorso 31 maggio a Villasor nella sede dell'Agris, che ha coinvolto tecnici esperti e imprenditori vitivinicoli in un seminario sul tema «L'avvio di una produzione di spumante: aspetti tecnici, organizzativi e finanziari».

Al centro dell'incontro il tema della produzione di spumante con metodo classico e con metodo charmat. L'evento si inserisce nell'ambito del Progetto Cluster «Akinas Spinov - Spumanti Innovativi da vitigni autoctoni», entrato nel terzo e ultimo anno di attività e che punta a ottenere nuove tipologie di vino spumante, ricorrendo ai vitigni locali, individuati nel corso del progetto.

Nessun commento:

Posta un commento