mercoledì 7 maggio 2014

Festival International de la Photographie Culinarie

A Parma la Mostra del Festival Internazionale di Fotografia Culinaria
Non solo pietanze cucinate o macro di ingredienti, ma momenti e interpretazioni della realtà raccontati attraverso la lente del cibo: è questa la forza della Mostra del Festival Internazionale di Fotografi Culinaria che, in occasione di Cibus, fa tappa a Parma con una gallery di foto originale che ha conquistato Foodies, appassionati di fotografia e businessman in trasferta nella città ducale in occasione del Salone Internazionale dell'Alimentazione




La Mostra organizzata dal Consorzio Parma Alimentare e con il sostegno e il contributo della Camera di Commercio di Parma si terrà fino al 30 maggio. I Portici del Grano, in Piazza Garibaldi, ospiteranno una selezione di 30 opere tratte dalle cinque precedenti edizioni del Festival (www.festivalphotoculinaire.com) che ha la sua base a Parigi: fotografie di artisti provenienti da tutto il mondo che hanno scelto di esprimersi muovendosi nel mondo del cibo.

Jean-Pierre PJ Stéphan, presidente e fondatore del Festival ha dichiarato: "L'atmosfera di Parma è unica: sono molto felice che Parma Alimentare ci abbia invitato ad esibire le nostre foto in quella che è la città gourmet per eccellenza, famosa in tutto il mondo per l'eleganza e la ricercatezza delle proprie opere d'arte culinarie.

Quella che abbiamo portato qui è una selezione di trenta opere estrapolata dalle cinque edizioni del Festival di Parigi, e non potevamo scegliere una città migliore in un periodo più azzeccato. È un privilegio essere qui ad esporre quelle che hanno l'ambizione di essere le immagini culinarie più belle del pianeta".

"Per la Camera di Commercio l'attività di Parma Alimentare è parte fondamentale del proprio programma di promozione integrata dell'economia e del territorio che ha tra i punti centrali la valorizzazione del nostro settore agroalimentare nel mondo" ha commentato Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma e di Parma Alimentare.

"Si tratta - ha spiegato Zanlari - di dare forma e contenuto all'etichetta 'Food Valley', un posizionamento di marketing territoriale in cui crediamo fermamente. Tra le tante attività promozionali, questa inaugurata oggi consente di avvicinarsi in modo accattivante al largo pubblico, confermando Parma come un luogo imperdibile per chi ha in qualche modo interesse verso l'agroalimentare. È un'iniziativa che ci avvicina ai 20 milioni di visitatori attesi a Milano tra appena un anno in occasione di Expo 2015, incentrata appunto sull'alimentazione e la sua sostenibilità".


"Parma Alimentare ha colto con entusiasmo l'opportunità di questo evento culturale che avrà luogo nei giorni di Cibus, quando la città ducale diventa indiscussa capitale del Food in Italia e nel mondo. Ringraziamo pertanto il Comune e le Fiere di Parma per averci offerto la possibilità di contribuire al successo delle iniziative legate a Cibusland, convinti che sia sempre più strategico arricchire di contenuti culturali le offerte business, così da creare un circolo virtuoso che generi interesse verso la città e il tessuto sociale e imprenditoriale che li ospita", ha affermato Alessandra Foppiano, Executive Manager di Parma Alimentare.

Alcune delle opere in esposizione:

Sergio Coimbra - Les couleurs du Bresil Copacabana



R. Bigi - Grain a moudre



P. Tavormina - Lemons and Pomegranates



Christine Barbe - Snails in a blue night



Aline Perier - Caviar