venerdì 21 giugno 2013

BAROLO&JAZZ

Barolo art works for cover jazz CD Esagono - Il 4 Luglio ascoltando il Barolo, sorseggiamo jazz

Cannubi: ascoltando il Barolo, sorseggiamo jazz alle Cantine Gagliardo  
Il 4 Luglio a Barolo alle Cantine Gagliardo, dopo l'asta del Barolo, verrà presentato il progetto "Wine notes" dedicato ai cru del Barolo. Vi facciamo ascoltare Cannubi, come il grande cru del Barolo, lo ha scritto Marco Cimino e fa parte del cd appena uscito, dedicato interamente al Barolo



In occasione dell’annuale Asta del Barolo, organizzata dall’Accademia del Barolo (cui aderiscono 14 tra i migliori produttori di questo straordinario vino), il gruppo jazz-rock Esagono di Torino ha presentato, lo scorso febbraio, in anteprima sei dei dieci brani contenuti nel nuovo disco: Wine Notes.

Sono tutti brani originali ispirati ai migliori cru del Barolo, cui il lavoro è dedicato, composti dal musicista (tastierista) Marco Cimino. A Barolo l’Esagono ha eseguito: Cannubi, Lazzarito, Brunate, Ginestra, Sperss e Annunziata.

Il prossimo appuntamento musicale è previsto il 4 luglio prossimo nelle cantine di Gianni Gagliardo a La Morra.

Ma ora è uscito il tanto atteso Cd (l’immagine sul CD è tratta da un quadro di Vincenzo Reda, dipinto con il Barolo Gianni Gagliardo 2009 e la copertina della brochure è tratta da un altro quadro sempre opera di Reda, un quadro dipinto con il Barolo Sarmassa 2008 dei Marchesi di Barolo).

Di seguito in anteprima la copertina del CD Wine Notes, dedicato ai cru di Barolo con pezzi, composti da Marco Cimino, come Cannubi, Brunate, Sperss.





Il pezzo si intitola Cannubi, come il grande cru del Barolo, l’ha scritto Marco Cimino e fa parte del cd  dedicato al Barolo: “un progetto -dice a INformaCIBO Vincenzo Reda- che è nato nello scorso autunno, parlando di vino, e bevendo vino, insieme con Giorgio Diaferia e Marco Cimino, rispettivamente batterista e tastierista dell’Esagono”. Un piano-sequenza ininterrotto di oltre 6 minuti, ripreso da Vincenzo Reda durante il concerto dell’Esagono al Café Neruda di Torino.