Passa ai contenuti principali

“Chianti Classico è Experience” “Gallo Nero & Streetfood”


“Gallo Nero & Streetfood” chiude l'evento diffuso tra i paesi del Chianti Classico
CIBO DI STRADA FIRMATO STREETFOOD A “CLASSICO E'”
A S.Casciano Val di Pesa (Fi) dal 6 all'8 giugno P.zza Repubblica diventa teatro per il connubio tra cucine italiane di strada e vino Docg Chianti Classico


Dal 6 al 9 giugno 2013 in Piazza della Repubblica a San Casciano in Val di Pesa (Fi) Streetfood chiude l'evento diffuso “Chianti Classico è Experience” con “Gallo Nero & Streetfood” abbinando per il 3° anno consecutivo il cibo di strada di qualità con le etichette della DOCG Chianti Classico in collaborazione con Consorzio di Tutela.

Dal 2011 quando Streetfood è stata chiamata a curare l'area gastronomica di Piazza della Repubblica a S.Casciano Val di Pesa (Fi) con Consorzio del Vino Chianti Classico che ha arricchito poi ulteriormente l'appuntamento con concerti di musica live e arredi singolari e originali, si è registrato un aumento di affluenza di pubblico di tutte le età: dai giovani, alle famiglie, agli esperti di enogastronomia, fotografi e blogger di ogni provenienza.

Ogni anno ci sono proposte gastronomiche sempre nuove e di qualità. Quest'anno in Piazza della Repubblica dal 6 al 9 giugno saranno presenti i seguenti cibi di strada regionali:

Lazio  - Fritto misto di pesce nel cono
Abruzzo - Arrosticini e grigliata del Gransasso
Sicilia – Pani ca' meusa, pane e panelle, arancini, cannoli e cassate
Marche – Olive e fritto ascolano
Piemonte – pasta fresca cucinata al momento dall'Apecar
Toscana – Lampredotto, Porchetta di Monte San Savino (Ar), Ciaccia con salumi, ciambelle e bomboloni
Puglia – Bombette pugliesi di Alberobello (Ba) alla brace
Emilia Romagna – Piadine e cassoni
Campania – Pizza Fritta Napoletana

Paesi Ospiti:
Mexico – Tacos, Burritos, enchilladas, quesadillas
Argentina/Spagna – Paella Catalana

Venerdì 6 l'evento inizia dalle ore 17 alle ore 24, sabato 7 dalle ore 10 alle ore 24 e domenica dalle ore 10 alle ore 20.
Streetfood è un progetto culturale di ricerca e promozione di cibi e cucine di strada italiane come valida alternativa al fast food e a tutta la produzione alimentare industrializzata e globalizzata dei fast food di stampo Usa e di multinazionali del settore food. Per questo attraverso un decalogo l'Associazione seleziona i propri produttori di cibi di strada per garantire qualità e genuinità e legame con il territorio.

Streetfood è un portale web: www.streetfood.it ad alta indicizzazione acquisita negli anni di attività e che permette al gruppo di lavoro e agli associati di essere visibili e riconoscibili come portatori di identità enogastronomiche locali genuine e di qualità.

Commenti

Post popolari in questo blog

Festival delle Scienze di Roma 2023 - Immaginari

Dal 18 al 23 aprile 2023 il Festival delle Scienze di Roma torna all’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” con la sua XVIII edizione. Incontri, conferenze, laboratori. Dal 18 - 23 aprile 2023. IMMAGINARI è il tema di questa edizione dedicata all’immaginazione, uno degli strumenti più potenti che ci permette di concepire opere d'arte, nuove tecnologie e ci consente di trovare soluzioni a problemi quotidiani. La scienza non sarebbe la stessa se non avessimo come alleata l’immaginazione per avviare ricerche e formulare ipotesi, interpretare dati e perseguire risultati migliori. Ed è dalle interazioni delle immaginazioni individuali che emergono gli immaginari condivisi che influenzano il modo in cui organizziamo le società. Oggi più che mai abbiamo bisogno di coltivare questi immaginari, per ripensare il presente e, soprattutto, plasmare possibili futuri. Da mercoledì 19 a sabato 22 aprile quattro incontri anche presso le Biblioteche di Roma, QUI IL PROGRAMMA . Prodotto dall

Lotta agli insetti alieni, Lycorma delicatula: un nuovo flagello della viticoltura mondiale. Uno studio indaga su comportamento e dispersione nell'ambiente

Uno nuovo studio statunitense per contrastare l'avanzata di un nascente insetto alieno candidato a diventare il nuovo flagello della viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella ma che a differenza di questa provoca danni consistenti ai vigneti. La Lanterna macchiata, così come viene chiamata dagli agricoltori, si è diffusa per la prima volta in Corea anche se originaria della Cina e ha già raggiunto, infestandoli, i vigneti della Pennsylvania. La lotta agli insetti alieni non permette soste, la ricerca si sta muovendo velocemente nel contrastare un nuovo flagello destinato a mettere sotto scacco la viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella, gli agricoltori la chiamano Lanterna macchiata, in inglese Spotted Lanternfly. Si è diffusa per la prima volta in Corea anche se è originaria della Cina. Nel 2014 ha raggiunto i vigneti della contea di Berks, in Pen

Scienza, sviluppato dispositivo per misurare il metanolo nel vino

Ricercatori svizzeri hanno sviluppato un dispositivo economico che rileva basse concentrazioni di metanolo nel vino. La nuova tecnologia può essere utilizzata sia da i consumatori che dai produttori ed è in grado di rilevare valori di metanolo in soli due minuti. Perdita di coscienza fino al coma, disturbi visivi fino alla cecità, acidosi metabolica. Sono i segni caratteristici dell’intossicazione da alcool metilico o metanolo. In piccolissime percentuali, l’alcool metilico, è un componente naturale del vino ma che se aumentato dolosamente, provoca danni permanenti, portando anche alla morte. E' bene ricordare che più di trent'anni fa e purtroppo proprio in Italia, si verificò il più grave scandalo nel settore del vino. Si tratta del triste episodio del "vino al metanolo" che nel marzo 1986 provocò 23 vittime e lesioni gravissime a decine di persone come la perdita della vista. Al quel particolare vino erano state aggiunte dosi elevatissime di metanolo per