lunedì 10 giugno 2013

VINOFORUM 2013 ATTO SECONDO

Continua il tour all’interno di Vinoforum e calice in mano, tra gli stand di assaggio, come un segugio annuso sempre a caccia di nuove prede
La preda di solito si nasconde dentro un secchiello del ghiaccio, o si camuffa in mezzo ad altre dozzine di bottiglie e quasi sempre il segugio fiutando la scova e viene d'obbligo ricordare le parole di un famoso motto pubblicitario: "Ti piace vincere facile!”



Sì perché quest’anno vincere è facile tanta è la qualità in questa edizione di Vinoforum, difficile rimanere a bocca asciutta, tante sono le novità e le altrettante conferme. 

Qualità che ritrovo anche in aziende che fanno grandi numeri ma con prodotti centrati e di ammirevole fattura, come ad esempio la “Pettegola 2012” dell’Azienda Banfi, prima vendemmia, un Vermentino Toscano in purezza, freschissimo e con una nota sapida che ne evidenzia il carattere, per niente banale e dal rapporto prezzo qualità invidiabile.

Ma veniamo al punto, ieri sera ospite dello stand della Team’s Agenzia Macoratti, una delle aziende leader nella distribuzione del vino di qualità a Roma, ho avuto la fortuna di apprezzare la grande verticale dei vini dell’Azienda Colle Picchioni. Per chi ancora non la conoscesse sappia che è stata una delle prime aziende laziali a dare un immagine più competitiva ed internazionale al vino dei Castelli Romani.

Il merito di questa rinascita va alla prima donna del vino Paola Di Mauro, un esempio per tutti quelli che decisero di iniziare un percorso produttivo incentrato sulla qualità e sull'innovazione. 

Nomi come Vigna del Vassallo, Le Vignole, il Colle Picchioni Oro, oggi Donna Paola, sono e rimarranno nella memoria di ogni amante del buon bere. E queste sono state le bottiglie delle varie annate che Valerio, nipote della Signora Paola, ci ha presentato guidandoci in una degustazione fitta di sensazioni sensoriali arricchite da aneddoti sulla loro nascita e modalità di vinificazione.

Un'altra bella esperienza sono stati i due prodotti dell’azienda sarda Cantina Santa Maria La Palma, un marchio noto per i suoi prodotti dallo straordinario rapporto qualità prezzo, il loro "Soffio di Sole 2011" un Passito da uve Vermentino, unico nel suo genere, un colore giallo oro intenso che si è trasformato al naso in una girandola di aromi, dal miele all'uva passa e poi cannella, noce moscata e dove in bocca è proseguito con grande intensità e persistenza in un lungo finale di grande piacevolezza. Da abbinare, su tutto, a grandi formaggi erborinati.

Altro prodotto presentato da questa azienda è stato il Vermentino di Sardegna D.O.C. i Papiri 2011 un crù proveniente da vigneti selezionati dove la minore resa in uva per ettaro ne concentra i sapori.

Il colore giallo paglierino lascia intravedere sottili nuance verdoline che ne caratterizzano il territorio di provenienza. Al naso è intenso e ben equilibrato, intrigante nei suoi toni fruttati con sentori di melone, banana e mandorla amara. In bocca si apprezza per morbidezza dove il fruttato si armonizza alla sostenuta acidità e l’evidente sapidità regalata dal mare, il piacevole retrogusto di mandorla amara ci accompagna poi in un finale molto persistente. In abbinamento, il pesce freschissimo offerto dalla Pescheria Consoli, tutte le declinazioni del pesce crudo preparato al momento in una girandola di sapori in perfetto connubio tra loro.



To be continued...