Passa ai contenuti principali

Vino "No Global". A Siena la Conferenza Internazionale dei Giuristi del Vino

ALL’ENOTECA ITALIANA IL GOTHA MONDIALE DELLA GIURISPRUDENZA DEL VINO
Due giornate di lavoro sul tema: “gli strumenti giuridici per la salvaguardia degli operatori locali in un mercato vinicolo globalizzato”.

Avrà luogo a Siena, dal 15 al 18 settembre prossimi, la Conferenza Internazionale dei Giuristi del Vino, organizzata dall’Association Internationale des Juristes du Droit de la Vigne et du Vin (AIDV) con sede a Parigi (http://aidv.org/conference-internationale-aidvsienne-italie-1618-septembre-2016.html).

Partner nell’organizzazione di questo importante evento internazionale, l’Enoteca Italiana e l’Università degli Studi di Siena, che ospiteranno i vari momenti dell’evento stesso, che gode del patrocinio dell’Organizzazione Internazionale delle Vite e del Vino (OIV), del Comune di Siena, del Consorzio del Vino Chianti Classico e del Consorzio della Denominazione San Gimignano, i due Consorzi che proprio in questo 2016 festeggiano grandi traguardi.

L’Unione Giuristi della Vite e del Vino (UGIVI) è un’Associazione indipendente e senza fine di lucro, costituita a Milano nel 1997. Ne fanno parte avvocati, magistrati, docenti universitari, personalità ed esperti che hanno acquisito particolari conoscenze nelle materie giuridiche vitivinicole.

Il programma scientifico, a cura dell'associazione, sarà articolato su due giornate di lavoro intense durante le quali si animerà il confronto sul tema “gli strumenti giuridici per la salvaguardia degli operatori locali in un mercato vinicolo globalizzato”.

Il convegno prevederà inoltre una serie di momenti conviviali, tra cui due grandi degustazioni organizzate dai due Consorzi e due visite alla scoperta di altrettante storiche realtà vitivinicole della provincia di Siena e della Toscana nonché dell’Italia intera, quelle delle famiglie Ricasoli e Antinori.

L’Enoteca Italiana, in particolare, accoglierà la riunione del Consiglio Direttivo dell’AIDV e la cena di gala, che vedrà l’enologa Barbara Tamburini, Presidente della Commissione di Degustazione dell’Enoteca stessa, a presentare alla platea degli ospiti internazionali i vini delle 5 aziende associate – Banfi, Castel Petraio, Contucci, La Corsa e le Tenute Guicciardini Strozzi - che accompagneranno la cena.

Gli onori di casa toccheranno invece all’Amministratore Unico dell’Enoteca Italiana, Egidio Bianchi, che sottolinea come un appuntamento di così grande rilievo quale è la Conferenza Internazionale dei Giuristi del Vino riporti l’Ente senese ad occupare quel ruolo di centralità nel dibattito nazionale ed internazionale sulla grandi tematiche vitivinicole.

Commenti

Post popolari in questo blog

Festival delle Scienze di Roma 2023 - Immaginari

Dal 18 al 23 aprile 2023 il Festival delle Scienze di Roma torna all’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” con la sua XVIII edizione. Incontri, conferenze, laboratori. Dal 18 - 23 aprile 2023. IMMAGINARI è il tema di questa edizione dedicata all’immaginazione, uno degli strumenti più potenti che ci permette di concepire opere d'arte, nuove tecnologie e ci consente di trovare soluzioni a problemi quotidiani. La scienza non sarebbe la stessa se non avessimo come alleata l’immaginazione per avviare ricerche e formulare ipotesi, interpretare dati e perseguire risultati migliori. Ed è dalle interazioni delle immaginazioni individuali che emergono gli immaginari condivisi che influenzano il modo in cui organizziamo le società. Oggi più che mai abbiamo bisogno di coltivare questi immaginari, per ripensare il presente e, soprattutto, plasmare possibili futuri. Da mercoledì 19 a sabato 22 aprile quattro incontri anche presso le Biblioteche di Roma, QUI IL PROGRAMMA . Prodotto dall

Lotta agli insetti alieni, Lycorma delicatula: un nuovo flagello della viticoltura mondiale. Uno studio indaga su comportamento e dispersione nell'ambiente

Uno nuovo studio statunitense per contrastare l'avanzata di un nascente insetto alieno candidato a diventare il nuovo flagello della viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella ma che a differenza di questa provoca danni consistenti ai vigneti. La Lanterna macchiata, così come viene chiamata dagli agricoltori, si è diffusa per la prima volta in Corea anche se originaria della Cina e ha già raggiunto, infestandoli, i vigneti della Pennsylvania. La lotta agli insetti alieni non permette soste, la ricerca si sta muovendo velocemente nel contrastare un nuovo flagello destinato a mettere sotto scacco la viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella, gli agricoltori la chiamano Lanterna macchiata, in inglese Spotted Lanternfly. Si è diffusa per la prima volta in Corea anche se è originaria della Cina. Nel 2014 ha raggiunto i vigneti della contea di Berks, in Pen

Scienza, sviluppato dispositivo per misurare il metanolo nel vino

Ricercatori svizzeri hanno sviluppato un dispositivo economico che rileva basse concentrazioni di metanolo nel vino. La nuova tecnologia può essere utilizzata sia da i consumatori che dai produttori ed è in grado di rilevare valori di metanolo in soli due minuti. Perdita di coscienza fino al coma, disturbi visivi fino alla cecità, acidosi metabolica. Sono i segni caratteristici dell’intossicazione da alcool metilico o metanolo. In piccolissime percentuali, l’alcool metilico, è un componente naturale del vino ma che se aumentato dolosamente, provoca danni permanenti, portando anche alla morte. E' bene ricordare che più di trent'anni fa e purtroppo proprio in Italia, si verificò il più grave scandalo nel settore del vino. Si tratta del triste episodio del "vino al metanolo" che nel marzo 1986 provocò 23 vittime e lesioni gravissime a decine di persone come la perdita della vista. Al quel particolare vino erano state aggiunte dosi elevatissime di metanolo per