Passa ai contenuti principali

Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso 2017

Pizzaioli e chef alla ricerca dell'impasto ideale. Nove nuovi ingressi nei Tre Spicchi. Per la prima volta sul podio una donna. Regione leader la Campania. Al secondo posto la Toscana. Alberto Pagliani di Trento e Francesco Vitiello di Tuoro (CE) i pizzaioli emergenti.


Grande fermento nel mondo della pizza. Cuochi e pizzaioli sempre più a stretto contatto per arrivare alla pizza ideale. Si lavora gomito a gomito su impasti, consistenze e topping per regalare nuove frontiere del gusto senza mai perdere di vista la tradizione come registra Pizzerie d’Italia 2017 del Gambero Rosso.

La guida, realizzata quest’anno in collaborazione con Consorzio Tutela Vino Bardolino Doc e Molino Magri, registra ben 9 nuovi ingressi fra i Tre Spicchi. Da sottolineare, in particolare che per la prima volta viene premiata una pizzaiola, Marzia Buzzanca di Percorsi di Gusto de l’Aquila che ha fatto della pizza un bellissimo simbolo di rinascita e quella di Pier Luigi Fais, un cuoco che, in attesa di cimentarsi con un nuovo ristorante, ha aperto a Cagliari Framento, una pizzeria che conquista al debutto il massimo punteggio.

Cresce complessivamente il numero delle pizzerie di qualità e dei giovani decisi ad investire seriamente nel mestiere (a loro è dedicato il corso Professione Pizzaiolo, organizzato dalla Città del gusto di Napoli, in cui vengono trattate tutte le tematiche del prodotto, vedi allegato) al punto che quest’anno sono due i ragazzi che si aggiudicano il premio speciale Pizzaiolo Emergente: Alberto Pagliani di Trento e Francesco Vitiello di Tuoro (CE).

Sempre più forte l’impegno per creare linee parallele per chi ha problemi di intolleranze, glutine in primis. Il premio riservato alla migliore pizzeria gluten free è stato assegnato alla pizzeria La Ventola di Rosignano Marittimo (LI).

Il premio per la migliore carta dei vini e delle birre va alla pizzeria Apogeo Giovannini di Pietrasanta (LU).

Il premio I Maestri dell’Impasto è stato assegnato a Massimiliano Prete della pizzeria Gusto Divino di Saluzzo (CN) e ad Antonio La Marca della pizzeria Era Ora di Palma Campania (NA).

Il Premio per le Migliori Pizze dell’Anno va a: La Sorgente di Guardiagrele (CH), Da Ezio di Alano in Piave (BL), Oliva - da Concettina ai Tre Santi di Napoli e Pizzarium di Roma.

Infine qualche curiosità a margine. La regione con il maggior numero di Tre Spicchi (12) è la Campania, dove è in forte espansione la provincia di Caserta, al secondo posto con 8 la Toscana; terzo posto per il Lazio con 6 Tre Spicchi, che è, invece, regione leader per la pizza in teglia con ben 3 Tre Rotelle.

I tre spicchi pizza napoletana

Piemonte
Perbacco La Morra (CN)
Lombardia
Montegrigna By Tric Trac Legnano (MI)
Enosteria Lipen Triuggio (MB)
Toscana
‘O Scugnizzo Arezzo
Santarpia Firenze
Sud Firenze
Kambusa Massarosa (LU)
Palazzo Pretorio Tavernelle Val di Pesa (FI)
Marche
Mamma Rosa Ortezzano (FM)
Umbria
Pizzeria Spirito Divino Montefalco [PG]
Campania
Pepe In Grani Caiazzo (CE)
I Masanielli Caserta
50 Kalò Napoli
Da Attilio alla Pignasecca
Napoli
La Notizia Napoli
La Notizia Napoli
Sorbillo Napoli
Starita Napoli
Villa Giovanna Ottaviano (NA)
Era Ora Palma Campania (NA)
Pizzeria Salvo da Tre Generazioni
San Giorgio a Cremano (NA)


I tre spicchi pizza italiana

Piemonte
Libery Pizza & Artigianal Beer Torino
Emilia Romagna
Piccola Piedigrotta Reggio Emilia
Lazio
La Gatta Mangiona Roma
Pro Loco Dol Roma
Pro Loco Pinciano Roma
Sforno Roma
Tonda Roma
Abruzzo
La Sorgente Guardiagrele [CH]
Sicilia
La Braciera Palermo
Sardegna
Framento Cagliari

I tre spicchi a degustazione

Piemonte
Gusto Madre Alba (CN)
Gusto Divino Saluzzo
Terra, Grani, Esplorazioni
San Mauro Torinese (TO)
Lombardia
Sirani Bagnolo Mella [BS]
Dry Cocktails & Pizza Milano
Veneto
Ottocento Simply Food Bassano del Grappa (VI)
I Tigli San Bonifacio (VR)
Saporè Pizza e Cucina San Martino
Buon Albergo (VR)
Friuli Venezia Giulia
Mediterraneo Brugnera (PN)
Emilia Romagna
‘O Fiore Mio Faenza (RA)
Toscana
La Divina Pizza Firenze
Lo Spela Greve in Chianti (FI)
Apogeo Giovannini Pietrasanta (LU)
Marche
Urbino dei Laghi Urbino
Umbria
La Posta Avigliano Umbro (TR)
Lazio
In Fucina Roma
Abruzzo
Percorsi di Gusto L’Aquila
Campania
Guglielmo Vuolo a Eccellenze Campane

Le Tre Rotelle

Veneto
Saporè Asporto San Martino
Buon Albergo (VR)
Toscana
Menchetti Arezzo
Lazio
Angelo e Simonetta Roma
Panificio Bonci Roma
Pizzarium Roma
Campania
La Masardona Napoli
Calabria
Pizzamore Acri (CS)
Sardegna
Pizzeria Bosco Tempio Pausania

I premi speciali 

La migliore carta dei vini e delle birre

Toscana
Apogeo Giovannini Pietrasanta (LU)

I maestri dell'impasto

Piemonte
Massimiliano Prete - Gusto Divino - Saluzzo (CN)
Campania
Antonio La Marca - Era Ora

I pizzaioli emergenti

Trentino Alto Adige
Alberto Tagliani - Da Albert - Trento
Campania
Francesco Vitiello - Casa Vitiello - Caserta

La migliore pizza gluten free

Toscana
La Ventola - Rosignano Marittimo (LI)

Le pizze dell'anno

Pizza a degustazione

Veneto
Da Ezio - Alano di Piave (BL)
Pu’er: bianca con mozzarella fiordilatte, topinambur cotto al forno, chips e succo di cavolo nero e infuso di tè Pu’er.

Pizza all'italiana

Abruzzo
La Sorgente - Guardiagrele (CH)
Omaggio alla Sicilia: stracciata vaccina, tartare di tonno, pistacchio di Bronte, oliva Nocellara del
Belice, capperi di Salina.

Pizza napoletana

Campania
Oliva - da Concettina ai Tre Santi - Napoli
Pizza al ragù napoletano: ragù napoletano, ricotta di cestino, Parmigiano Reggiano 48 mesi, basilico.

Pizza al taglio

Lazio
Pizzarium Roma
Pizza con melanzane, pomodoro, cipolla, mandorle e scorza di limone a crudo.




Pizzerie d’Italia Gambero Rosso 2017
Gambero Rosso®
in edicola e in libreria
pp 352
8,90 euro




Commenti

Post popolari in questo blog

Festival delle Scienze di Roma 2023 - Immaginari

Dal 18 al 23 aprile 2023 il Festival delle Scienze di Roma torna all’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” con la sua XVIII edizione. Incontri, conferenze, laboratori. Dal 18 - 23 aprile 2023. IMMAGINARI è il tema di questa edizione dedicata all’immaginazione, uno degli strumenti più potenti che ci permette di concepire opere d'arte, nuove tecnologie e ci consente di trovare soluzioni a problemi quotidiani. La scienza non sarebbe la stessa se non avessimo come alleata l’immaginazione per avviare ricerche e formulare ipotesi, interpretare dati e perseguire risultati migliori. Ed è dalle interazioni delle immaginazioni individuali che emergono gli immaginari condivisi che influenzano il modo in cui organizziamo le società. Oggi più che mai abbiamo bisogno di coltivare questi immaginari, per ripensare il presente e, soprattutto, plasmare possibili futuri. Da mercoledì 19 a sabato 22 aprile quattro incontri anche presso le Biblioteche di Roma, QUI IL PROGRAMMA . Prodotto dall

Lotta agli insetti alieni, Lycorma delicatula: un nuovo flagello della viticoltura mondiale. Uno studio indaga su comportamento e dispersione nell'ambiente

Uno nuovo studio statunitense per contrastare l'avanzata di un nascente insetto alieno candidato a diventare il nuovo flagello della viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella ma che a differenza di questa provoca danni consistenti ai vigneti. La Lanterna macchiata, così come viene chiamata dagli agricoltori, si è diffusa per la prima volta in Corea anche se originaria della Cina e ha già raggiunto, infestandoli, i vigneti della Pennsylvania. La lotta agli insetti alieni non permette soste, la ricerca si sta muovendo velocemente nel contrastare un nuovo flagello destinato a mettere sotto scacco la viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella, gli agricoltori la chiamano Lanterna macchiata, in inglese Spotted Lanternfly. Si è diffusa per la prima volta in Corea anche se è originaria della Cina. Nel 2014 ha raggiunto i vigneti della contea di Berks, in Pen

Scienza, sviluppato dispositivo per misurare il metanolo nel vino

Ricercatori svizzeri hanno sviluppato un dispositivo economico che rileva basse concentrazioni di metanolo nel vino. La nuova tecnologia può essere utilizzata sia da i consumatori che dai produttori ed è in grado di rilevare valori di metanolo in soli due minuti. Perdita di coscienza fino al coma, disturbi visivi fino alla cecità, acidosi metabolica. Sono i segni caratteristici dell’intossicazione da alcool metilico o metanolo. In piccolissime percentuali, l’alcool metilico, è un componente naturale del vino ma che se aumentato dolosamente, provoca danni permanenti, portando anche alla morte. E' bene ricordare che più di trent'anni fa e purtroppo proprio in Italia, si verificò il più grave scandalo nel settore del vino. Si tratta del triste episodio del "vino al metanolo" che nel marzo 1986 provocò 23 vittime e lesioni gravissime a decine di persone come la perdita della vista. Al quel particolare vino erano state aggiunte dosi elevatissime di metanolo per