mercoledì 9 settembre 2015

Cura della vite e trattamenti fitosanitari: Luna Privilege della Bayer

Luna Privilege della Bayer è sospettato di causare danni sulla vite
Bayer CropScience, società del Gruppo Bayer, leader a livello mondiale nel settore agrochimico e delle nuove tecnologie per l’agricoltura, rende noto ai vitivinicoltori di non usare, in via precauzionale, uno dei suoi fungicidi, denominato Luna Privilege, un prodotto sino ad ora innovativo per la difesa dalla botrite (muffa grigia) della vite da vino e dell'uva da tavola


Luna Privilege è a base di fluopyram (nuovissima sostanza attiva appartenente alla classe chimica dei piridil-etil-benzammidi e frutto della ricerca Bayer CropScience) e pare abbia causato seri problemi nei vigneti di quattro paesi europei - Svizzera, Austria, Italia e Germania.

Secondo la Bayer, Il danno si manifesta con "sintomi atipici" delle foglie, con un "fenomeno di deformazione", apparso tra il mese di aprile e maggio 2015. Per l'enologo François Montet, e presidente della Federazione vodese dei vignaioli, (Svizzera), il danno va ben oltre: "I vitigni che hanno ricevuto il prodotto, hanno avuto problemi al momento della fioritura, con molti cedimenti e acinellatura. Le varietà più colpite sono Chasselas e Gamay, ma anche il Pinot Nero."

"Non è poi la prima volta che i viticoltori svizzeri sono andati incontro a problemi con l'utilizzo di questo prodotto, questo è il terzo anno. Sintomi simili sono stati già individuati l'anno scorso, ma se ne capisce l'origine. I sintomi appaiono solo l'anno successivo al trattamento ed è ancora complicato stabilire un legame tra trattamento e sintomo".

La Bayer, sta ora mettendo in campo tutte le indagini e le diagnosi del caso, per cercare di individuare il fattore che ha causato questa reazione nei vigneti. La questione sembra essere complessa, visto che i trattamenti risalgono ad un anno fa. Esperti della società stanno ora sondando vigneti francesi, al fine di individuare eventuali danni. In Francia, una potenziale superficie di 14.000 ettari è influenzata dall'uso del fungicida. Stephanie Goutorbe, responsabile della comunicazione di Bayer afferma che per ora, sono stati segnalati solo pochi danni ed in particolare nei vigneti di Champagne e Valle della Loira ed è quindi troppo presto per discutere di un eventuale risarcimento.

Fino a quando non si troveranno soluzioni, l'azienda in via precauzionale, raccomanda di non usare Luna Privilege oltre la chiusura del grappolo. La ricerca condotta fino ad oggi ha infatti scoperto che il danno si verifica solo nei vigneti trattati dopo questa fase. "Quest'anno siamo stati avvertiti in tempo, in modo da non applicare il prodotto", dichiara François Montet.

Nessun commento:

Posta un commento