venerdì 8 maggio 2015

Droni&Vigneti

Negli Stati Uniti arriva il super drone RMAX
Un drone grande abbastanza per portare taniche di fertilizzanti e pesticidi ha ottenuto per la prima volta l'approvazione da parte delle autorità federali americane per il trattamento dei vigneti negli Stati Uniti


Il drone, chiamato RMAX, è un elicottero pilotato a distanza che pesa 207 libbre (94 kg), ha detto Steve Markofski, portavoce di Yamaha Corp. USA, che ha sviluppato il velivolo.
“Droni più piccoli che pesano qualche chilo, spiega Markofski, erano già stati approvati per un uso limitato a scattare foto che aiutano gli agricoltori ad identificare le colture non sane. L’ RMAX è un drone che viene utilizzato per la prima volta ed è abbastanza grande per trasportare un carico utile per trattamenti di più larga portata”.

Il drone è stato già utilizzato altrove, anche da parte di coltivatori di riso in Giappone. La FAA lo ha finalmente approvato per gli Stati Uniti lo scorso venerdì.

"Certamente capisco il loro approccio cauto", ha detto Markofski. "E’ un compito arduo da affrontare visto le complicazioni dell nostro spazio aereo”.

Il drone, per la sua precisione, è più adatto ad eseguire trattamenti sui vigneti della California e in luoghi difficili da raggiungere da terra o con i più grandi, aerei pilotati, ha detto Ken Giles, professore di ingegneria biologica e agraria presso l'Università della California, di Davis. Giles ha testato il drone in California per confermare il suo uso in questi luoghi.

"Un veicolo come questo ti dà la possibilità di entrare ed uscire ottenendo trattamenti ad hoc", ha detto Giles.

Brian Wynne, presidente e amministratore delegato dell'Associazione per Unmanned Vehicle Systems International, ha detto in un comunicato che “l'approvazione evidenzia anche altri poteziali usi”. Concludendo che "la FAA sta facendo un importante passo in avanti per aiutare le industrie negli Stati Uniti dimostrando i benefici che la tecnologia dei droni ha da offrire".

Per saperne di più qui: www.sacbee.com/

Nessun commento:

Posta un commento