mercoledì 10 settembre 2014

Fondazione Edmund Mach

Prestigiosi riconoscimenti per i vini FEM. Lo spumante conquista i Tre Bicchieri del Gambero Rosso
VINI FEM PREMIATI DA GAMBERO ROSSO, GUIDA ESPRESSO E VINIBUONI 



Pioggia di premi per la cantina della Fondazione Edmund Mach che si è aggiudicata i “Tre Bicchieri” della Guida Vini d’Italia 2015 del Gambero Rosso con il Trento doc Riserva del Fondatore Mach 2009, ma anche il “Vino d’eccellenza” della Guida 2015 Vini d’Italia de L’Espresso con il Trentino Nosiola 2013 e la “Corona”, il massimo riconoscimento della Guida Vini Buoni d’Italia 2015 col vino Vigneti delle Dolomiti Igt Moscato Rosa 2012.

Lo spumante Riserva del Fondatore conquista i “Tre bicchieri” del Gambero Rosso. Questo premio, tra i più importanti a livello nazionale nel settore enologico, non è una novità per il “Mach Riserva del Fondatore”. Già l’annata 2004 e 2007 si erano aggiudicate i “Tre Bicchieri”, senza dimenticare “L’Oscar degli Oscar” ottenuto per l’annata 2006.

Il “Mach” viene prodotto nell’appezzamento di Maso Togn, situato a 700 metri d’altitudine, sulla parte apicale del conoide di Faedo. Un vigneto che è stato impiantato nel 1987 con uve Chardonnay e Pinot Nero. Dopo la vendemmia, viene effettuata una vinificazione tradizionale in bianco con fermentazione condotta per una parte in acciaio e per un’altra parte in barriques di rovere. Alla vista si presenta di colore giallo paglierino con riflessi dorati. Il profumo è ampio e complesso: lievito e fruttato si fondono in armonia. La finezza del perlage conferisce setosità e persistenza al gusto. Ottimo come aperitivo, ma si esprime meravigliosamente anche a tutto pasto.

“Vino d’Eccellenza” il Trentino Nosiola 2013 per la Guida de L’Espresso. Il Trentino Nosiola 2013 è stato selezionato tra i vini d’eccellenza dell’edizione 2015 della Guida Vini d’Italia de L’Espresso curata da Ernesto Gentili e Fabio Rizzari.

Le uve Nosiola sono prodotte nei vigneti di Vigalzano, esposizione a sud, a 500 metri di quota. Un vigneto che è stato impiantato nel 2010 con forma di allevamento a pergola semplice. La vendemmia viene eseguita manualmente e la vinificazione è la tradizionale in bianco con fermentazione condotta in serbatoi di acciaio e lunga permanenza sulle fecce di fermentazione. Ideale come aperitivo, con antipasti leggeri, con pesce cotto a vapore.

“Corona” al Moscato Rosa 2012 dalla Guida Vinibuoni. La commissione della Guida Vinibuoni d’Italia edita da Touring editore nelle finali che si sono svolte a Buttrio ha ottenuto la Corona ovvero il massimo riconoscimento che la guida attribuisce ai vini.

Il Moscato rosa è un “vino speciale”, le cui uve provengono dagli appezzamenti Becchetti e Oberrauch, situati in zona collinare a monte della Fondazione Mach, dove la pendenza è superiore al 40-50%. Esposizione a sud-ovest, terreno di matrice calcarea, un vigneto impiantato nel 1988. La vendemmia viene eseguita manualmente. Per quanto riguarda la vinificazione, dopo alcuni giorni di macerazione a temperatura di circa 21°C, la fermentazione continua in assenza di vinaccia fino al raggiungimento del giusto equilibrio alcool/zuccheri/acidità. Ideale compagno di crostate ai frutti di bosco o come vino da meditazione.





Nessun commento:

Posta un commento