" you wine magazine: Più libri più liberi #PiuLibri14

mercoledì 19 novembre 2014

Più libri più liberi #PiuLibri14

Più libri più liberi È TEMPO DI LEGGERE
Al Palazzo dei Congressi (Roma), 4-8 dicembre 2014 la Fiera nazionale della piccola e media editoria
È sempre tempo di leggere un buon libro. Ma lo è ancora di più da giovedì 4 dicembre a lunedì 8 dicembre 2014, quando il Palazzo dei Congressi di Roma ospita la tredicesima edizione di Più libri più liberi




Appuntamento consolidato nella mappa degli eventi culturali italiani – momento di riflessione sull'anno che va a concludersi e rampa di lancio per l'imminente stagione natalizia – la Fiera nazionale della piccola e media editoria quest'anno sfida la crisi aggiungendo un giorno al suo programma e proponendo un cartellone ricco di conferme e novità.

Come sempre saranno centinaia di ospiti ed espositori che testimonieranno l'intraprendenza e la vivacità di un segmento chiave dell'editoria italiana, che il Presidente del Senato Pietro Grasso ha definito “simbolo di un'imprenditoria che sa difendere la propria indipendenza culturale ed economica”. Promossa e organizzata dall'Associazione Italiana Editori, la Fiera torna dunque a proporre una panoramica completa e variegata su tutte le realtà nazionali che si avventurano nelle rotte meno battute dal mainstream e dai grandi marchi, portando alla luce nuovi talenti e futuri bestseller, stuzzicando la curiosità del lettore e alimentando la diversità culturale del paese. Con un'offerta sempre più apprezzata dal pubblico, come dimostra la regolare crescita di presenze a Più libri più liberi (54.000 visitatori nella scorsa edizione).

Nel 2014 si rafforza la partecipazione di ospiti internazionali: scrittori provenienti sia da paesi già conosciuti per la produzione letteraria (Francia, Spagna, Stati Uniti), che da territori ancora in buona parte inesplorati (Croazia, Uruguay). Grandi narratori (come lo svedese Björn Larsson, Céline Minard, vincitrice del Prix du Livre Inter, l’americano Percival Everett), fondatori di organizzazioni come Médecins sans frontières (Jean-Christophe Rufin) e testimoni di un presente tormentato (l'ucraino Andrei Kurkov): mai come quest'anno l'elenco spazia per estensione geografica e per trasversalità culturale e viene rafforzato dalla conferma della partnership con il prestigioso premio transalpino Prix Goncourt.

L'espansione della presenza di autori stranieri non riduce tuttavia quella dei protagonisti della narrativa e della saggistica nazionale, con ampio spazio anche ai fumetti (con Zerocalcare, Gipi e Makkox) e ai libri e sport cui sono dedicati numerosi incontri e una speciale programmazione quotidiana in Fiera. A Roma sono attesi romanzieri e poeti, giornalisti e fumettisti, attori e musicisti, ma anche politici, magistrati, sindacalisti, imprenditori, a testimonianza non solo della vivacità culturale del momento storico in Italia ma anche di un approccio che – rispettando preferenze e abitudini del pubblico – si propone in perfetto equilibrio tra fiction e saggistica, narrazioni di fantasia e racconto della realtà.

A Più libri più liberi gli appuntamenti sono diverse centinaia e si declinano nella ormai tradizionale varietà di formati: presentazioni, incontri, dialoghi, tavole rotonde, reading, approfondimenti. Come sempre Più libri più liberi rivolge particolare attenzione anche al mondo professionale, confermando la sua natura di laboratorio per i piccoli e medi editori, a partire dalla fotografia del mercato editoriale con i dati di Nielsen e dell’Ufficio studi AIE sugli economics della piccola editoria. E-commerce, internazionalizzazione, visibilità su internet, settori emergenti e nuovi mercati per i piccoli editori: ben 13 appuntamenti, con esperti autorevoli come Martin Angioni, Andrea Boscaro, Luisa Finocchi, Davide Giansoldati, Mauro Zerbini, rivolti al pubblico dei piccoli editori, ai professionisti del libro e agli operatori del settore. E ancora approfondimenti sulla politica del libro, con esponenti come Mario Giro, Giancarlo Giordano, Antonio Palmieri e Flavia Piccoli Nardelli.

Da sempre molto stretto, il rapporto tra la Fiera e il territorio locale si consolida ulteriormente nel 2014 attraverso una serie di eventi - realizzati da Più libri più liberi con Carta Giovani e CTS grazie al contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Lazio - che precedono o si svolgono in concomitanza con la Fiera: si tratta di Più libri più storie (una serie di incontri in programma da venerdì 21 novembre a mercoledì 3 dicembre pensati per le scuole e per le università del territorio), di Più libri più idee (un progetto promosso da AIE al centro di quattro approfondimenti in altrettanti atenei romani e, per la prima volta,in due poli universitari del Lazio con incontri e seminari dedicati al marketing editoriale, alla transmedialità e alle nuove professioni nell’editoria) e del ciclo di incontri organizzati dalla Regione Lazio e condotti dall'Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili Lidia Ravera durante la Fiera.

Il territorio urbano è coinvolto quest’anno in progetti innovativi come la realizzazione di un murale nella stazione della metropolitana di Rebibbia da parte del fumettista Zerocalcare (in collaborazione con ATAC), che quello regionale, attraverso le tante iniziative organizzate nelle varie province – anche nelle settimane precedenti alla Fiera – con il sostegno della Regione Lazio.

Confermato è anche il coinvolgimento diretto degli istituti scolastici – già elemento forte delle precedenti edizioni – attraverso una serie di percorsi dedicati agli studenti come Più libri junior, con il gioco letterario E pur si muove! (che culmina nella pubblicazione di un libro presentato in Fiera il 6 dicembre) e Più libri più grandi, il progetto che la Fiera dedica ormai da tre anni alle scuole (realizzato in collaborazione con l’Istituzione Biblioteche di Roma).

Ad arricchire ulteriormente il programma sono le partnership con importanti realtà editoriali e culturali italiane: quella con il Gruppo Espresso prevede la partecipazione e il coinvolgimento diretto di giornalisti di Repubblica (come un incontro con Carlo Bonini e Lirio Abbate sul giornalismo d'inchiesta e uno con Jaime D'Alessandro sulle App della narrazione), Repubblica.it (Angelo Melone incontra gli studenti per parlare del nuovo sito Repubblica@scuola) e l'Espresso (con un ciclo di incontri sull’attualità condotti da Luigi Vicinanza, Gigi Riva, Marco Damilano, Leopoldo Fabiani). La RAI – Radio Televisione Italiana per la prima volta è partner di contenuto e presente in Fiera con la postazione Teche teche te, dove è possibile vedere il filmato “Scrittori in Tv”, parte del prezioso patrimonio culturale contenuto nei suoi archivi.

Quest’anno Più libri più liberi ha inoltre stipulato una convenzione con il servizio di car sharing car2go che prevede agevolazioni per i visitatori e per gli espositori. Si conferma infine la partnership con Italo Treno: il pubblico e gli espositori di Più libri più liberi possono raggiungere la Fiera a prezzo scontato. Maggiori informazioni su www.plpl.it

Più libri più liberi è organizzato dall'Associazione Italiana Editori (AIE) con il sostegno di: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Centro per il Libro e la Lettura, Regione Lazio, Roma Capitale - Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Camera di Commercio di Roma, ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, con il patrocinio di Provincia di Roma e in collaborazione con: Biblioteche di Roma, l'azienda per i trasporti capitolina, Atac e Lottomatica. Media partner: Rai, la Repubblica, Repubblica.it, Gruppo Espresso e Radio 3 Fahrenheit.

Più libri più liberi è anche sul Web: sul sito ufficiale www.plpl.it sono disponibili il programma della fiera, aggiornamenti, novità e i collegamenti diretti ai profili social su Facebook, Twitter (hashtag #PiuLibri14), Instagram, Flickr e YouTube.

Decine di autori presenti in fiera, tra cui:
Marina Achmedova, Lorenzo Amurri, Vicente Battista, Andrea Camilleri, Massimo Carlotto, Cristiano Cavina, Sorj Chalandon, Antonella Cilento, Paolo Cognetti, Ugo Cornia, Andrea Cortellessa, Roberto Costantini, Edith Dzieduszycka, Paolo Di Paolo, Stefano Disegni, Percival Everett, Giorgio Falco, Marcello Fois, Philippe Forest, Santiago Gamboa, Sergej Gandlevskij, Gipi, Radhika Jha, Franz Krauspenhaar, Andrei Kurkov, Nicola Lagioia, Björn Larsson, Antonella Lattanzi, Lia Levi, Makkox, Dacia Maraini, Francesco Mari, Céline Minard, Renato Minore, Michela Murgia, Paolo Nori, Matteo Nucci, Diego Enrique Osorno, Maria Pace Ottieri, Roberto Paterlini, Lorenzo Pavolini, Gabriele Pedullà, Sandra Petrignani, Francesco Piccolo, Tommaso Pincio, Christian Raimo, Elisabetta Rasy, Lidia Ravera, Giovanni Ricciardi, Jean-Christophe Rufin, Vanni Santoni, Fabio Stassi, Giuseppina Torregrossa, Marcos Giralt Torrente, Dubravka Ugrešić, Giorgio Vasta, Mariolina Venezia, Zerocalcare

e decine di ospiti della società civile, della politica, del giornalismo, del cinema, dello spettacolo, del teatro, dello sport, tra cui:
Lirio Abbate, Stefano Bartezzaghi, Nino Benvenuti, Mauro Bergamasco, Attilio Bolzoni, Carlo Bonini, Massimo Bray, Maurizio Camardi, Andrea Libero Carbone, Daniele Ciprì, Jaime D'Alessandro, Marco Damilano, Serena Dandini, Nando Della Chiesa, Leopoldo Fabiani, Massimo Fagioli, Goffredo Fofi, Carlo Freccero, Fabio Gambaro, Daniele Giglioli, Pino Insegno, Filippo La Porta, Alessandro Leogrande, Loredana Lipperini, Paolo Mauri, Piero Melati, Angelo Melone, Lidia Menapace, Ennio Morricone, Italo Moscati, Mauro Palmas, Marco Pastonesi, Angelo Peruzzi, Paolo Poli, Marco Presta, Roberto Pruzzo, David Riondino, Marco Risi, Gigi Riva, Giorgio Terruzzi, Mario Sconcerti, Marino Sinibaldi, Adriano Sofri, Riccardo Staglianò, Alberto e Dag Tessore, Rino Tommasi, Luigi Vicinanza, Lucio Villari, Alessandro Zaccuri

Le storie guidano il mondo e la piccola e media editoria italiana è uno dei più vasti e ricchi laboratori di narrazione attivi nel nostro panorama culturale. Pensiamo alle storie che si leggono nei romanzi, certo, ma anche a quelle che si seguono su una guida di viaggio o in un libro di cucina. Creatori di mondi e di personaggi, portavoce di universi narrativi, instancabili organizzatori di cultura capaci di interpretare i desideri dei lettori e trasformarli in libri, gli oltre 400 marchi che anche quest’anno sono presenti a Più libri più liberi rappresentano una ricchezza inestimabile per il settore. Troppo spesso invece di raccontare queste storie e ciò che di positivo va costruendosi, indugiamo sulla narrazione della crisi e dei suoi effetti che, certo, sono reali e presenti, ma per fortuna non sono l’unica chiave interpretativa per analizzare quanto sta accadendo nel settore.

Ecco perché al centro della convegnistica professionale promossa dall’Associazione Italiana Editori (AIE), e a cura del suo Ufficio studi, ci saranno il futuro e la trasformazione. Come ogni anno a guidare le riflessioni dei quattro giorni della fiera saranno i dati sull'andamento del mercato, a cura di AIE e di Nielsen, e l'analisi puntuale sullo stato di salute della piccola editoria, che offriranno lo spunto a politici e addetti ai lavori per discutere delle questioni più pressanti per il settore editoriale. Proprio per dare un segnale positivo, ad aprire la giornata sarà però un incontro dedicato a una delle eccellenza delle nostra editoria, quella di cucina, che in un dialogo tra responsabili dei canali di vendita ed editori metterà a nudo, in previsione di Expo2015, i punti di forza di questo mercato.

Il programma degli incontri si declina nelle giornate successive in una convegnistica e in workshop più verticali: la crescita dell'e-commerce, l’importanza di una corretta presenza sul Web e gli strumenti per farsi trovare, i processi produttivi per e-book accessibili, l'internazionalizzazione e i modi migliori per riuscire a farsi conoscere all'estero, la transmedialità e i processi di trasposizione dal libro al film al videogioco, le possibilità offerte dall'editoria digitale per ragazzi. A parlarne saranno editori, professionisti del settore, politici ed esperti tra i quali Martin Angioni, Andrea Boscaro, Luisa Finocchi, Davide Giansoldati, Mario Giro, Giancarlo Giordano, Monica Manzotti, Antonio Monaco, Antonio Palmieri, Paola Pecchioli, Flavia Piccoli Nardelli, Roberto Recchioni, Mauro Zerbini.

L’iscrizione ai workshop è gratuita e può essere realizzata dalle pagine riservate agli espositori e ai visitatori professionali accreditati sul sito plpl.it.

Più libri più liberi conferma e potenzia inoltre la vocazione internazionale della piccola e media editoria. Compie infatti dieci anni il Fellowship Program (4-5 dicembre), il programma nato per favorire l’internazionalizzazione dei piccoli editori, sulla scia di quanto avviene nelle principali fiere di settore in tutto il mondo. Un compleanno importante che Più libri più liberi festeggia con un programma più ricco rispetto al passato grazie alla consueta e fondamentale collaborazione con l'ICE–Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane. Il progetto, come sempre, mira a presentare la produzione degli espositori a un gruppo di operatori stranieri, potenzialmente interessati a tradurre e pubblicare opere di autori italiani che possono così conoscere l’eccellenza della nostra piccola e media editoria indipendente.

Le novità? Una delegazione di venticinque editori stranieri, provenienti da Europa (Belgio, Francia, Germania, Olanda, Polonia, Portogallo, Serbia, Spagna, Svezia), Canada, Brasile e dagli USA, che saranno il Paese Focus di quest’anno. E, ancora, una delegazione di giornalisti stranieri che, per la prima volta, saranno presenti in fiera con l’obiettivo di far conoscere all’estero la nostra prestigiosa editoria indipendente.

Il programma professionale di Più libri più liberi

Giovedì 4 dicembre

La cucina dell’editore. Ripartire da un’eccellenza italiana?
In collaborazione con IE- Informazioni editoriali
Giovedì 4 dicembre; 15.00-15.45, Sala Smeraldo
Una delle eccellenze della piccola editoria è il segmento enogastronomico. Per presidiare con successo questo settore centrale della nostra cultura bisogna avere la mente aperta e cogliere le macrotendenze che lo caratterizzano, ma serve anche uno sguardo attento a individuare e valorizzare le peculiarità locali del territorio. Nel frattempo cambiano le abitudini alimentari dei lettori, per via della crisi ma anche dei format e dei talent televisivi centrati su cuochi famosi e aspiranti tali, e torna il piacere di cucinare. Quali sono le tendenze enogastronomiche e come gli editori li traducono in titoli e collane? Che dimensioni presenta il mercato? E, al suo interno, come si muovono i vari «generi»? Che spazio dare e come presentare questo assortimento in una libreria? Partecipano Roberto Da Re Giustiniani (Kellerman Editore), Antonio Monaco (Edizioni Sonda), Anna Prandoni (Direttore “La Cucina Italiana”), moderati da Giovanni Peresson (Ufficio studi AIE).

Il mercato della piccola editoria nel 2014
Giovedì 4 dicembre; 16.00-16.45, Sala Smeraldo
Il 2014 per la piccola e media editoria è stato il quarto anno consecutivo di difficoltà e di sforzi di trasformazione per adeguare la produzione ai cambiamenti del pubblico e delle tecnologie. Come è andato nei fatti? Se ne discuterà, a partire dalla presentazione dei nuovi dati Nielsen relativi ai canali trade. Partecipano Alice Di Stefano (Fazi Editore), Monica Manzotti (Nielsen), Marco Polillo (Presidente AIE), moderati da Giovanni Peresson (Ufficio studi AIE).

Apocalittici o disintegrati?
Giovedì 4 dicembre; 18.00-19.45, Sala Smeraldo
I segni meno che dal 2011 caratterizzano il mercato del libro e della lettura in Italia per le piccole imprese editoriali stanno avendo effetti tali da compromettere la prosecuzione di molti progetti editoriali e la tenuta stessa del tessuto della piccola editoria così come si è venuta configurando dagli anni Settanta-Ottanta a oggi. A partire da un’indagine economica sulla piccola editoria, a cura di AIE, ne parleranno editori e politici. Partecipano Giancarlo Giordano (Commissione Cultura – Camera dei deputati), Antonio Monaco (Presidente Gruppo piccoli editori AIE), Antonio Palmieri (Commissione Cultura - Camera dei deputati), Giovanni Peresson (Ufficio Studi AIE), Flavia Piccoli Nardelli (Vicepresidente Commissione Cultura – Camera dei deputati), moderati da Fabio del Giudice (Responsabile Relazioni Istituzionali AIE).

Workshop a iscrizione obbligatoria sul sito plpl.it
L’Evoluzione dei linguaggi e dei formati di produzione e stato dell’arte dei sistemi di lettura
A cura di Fondazione LIA
Giovedì 4, ore 11.00-12.00, Sala Smeraldo
Partendo dalle soluzioni adottate da LIA (Libri Italiani Accessibili) e avanzate dai molti soggetti internazionali (IDPF, il DAISY Consortium, BISG), impegnati a trovare risposte funzionali, efficaci e innovative per promuovere la lettura digitale attraverso la creazione e la diffusione di standard di produzione, il workshop ha lo scopo di approfondire le proposte e le linee guida disponibili per la creazione di contenuti digitali accessibili, di analizzare i formati di produzione più adeguati, con particolare attenzione alle possibilità offerte dall’EPUB3 e dal nuovo formato EDUPUB destinato all’educational, e di fornire infine una panoramica dei sistemi di lettura in grado di interpretare i contenuti digitali semanticamente strutturati e quindi di garantire un’esperienza di lettura completamente accessibile. Partecipano Giulia Bussotti (Fondazione LIA), Cristina Mussinelli (Segretario generale Fondazione LIA – membro del board IDPF).

Venerdì 5 dicembre

e-Commerce: una soluzione o un problema?
Venerdì 5 dicembre; 11.00-11.45, Sala Smeraldo
L’e-commerce è la modalità d’acquisto dei libri che cresce di più, e non solo per via degli e-book. Quali opportunità offre alla piccola editoria e quali attenzioni (marketing, comunicazione, copertine, metadati, ecc.) deve prestare un piccolo editore per non scomparire tra le centinaia di migliaia di titoli che troviamo in vendita in uno store on line? Domande di un editore a due big del commercio online. Partecipano Martin Angioni (Amazon Italia), Mauro Zerbini (Ibs.it Bookshop), moderati da Marco Zapparoli (Marcos y Marcos).

Workshop a iscrizione obbligatoria sul sito plpl.it
Le opportunità per l’editoria italiana nel mercato USA
In collaborazione con ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane
Venerdì 5 dicembre: 13-13.45, Sala Smeraldo
Il mercato editoriale USA rappresenta una grande opportunità e un target obbligato per l'editoria italiana che cerca nell'internazionalizzazione una risposta concreta alla crisi del settore. Nel workshop sarà presentato l’Italian Publishing Research Project, una ricerca che esamina la vendita dei diritti per il mercato USA dall'Italia, il posizionamento della letteratura italiana rispetto a quella della Francia, Spagna e Germania diretti concorrenti, nonché le metodologie implementate a supporto delle opere in traduzione.

Nel workshop, organizzato in collaborazione con ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane nell'ambito del Piano Export Sud, saranno presentati i tratti salienti e le peculiarità operative dell'offerta per il mercato USA, nonché alcune best practices da seguire. Partecipano: Chad Post (Open Letter Books e University of Rochester), Matteo Picariello (ICE Agenzia di Chicago).

Workshop a iscrizione obbligatoria sul sito plpl.it
Libri on line: come farsi trovare? In collaborazione con The Vortex
Venerdì 5: ore 15.00-15.45, Sala Smeraldo
L’editore è abituato a farsi trovare sui banchi e gli scaffali delle librerie dove spesso lo sforzo commerciale si traduce in uno sforzo di comunicazione. Ma in una libreria on line quali sono le technicalities che una casa editrice deve tener presente per essere visibile e “trovabile”? I 5 consigli operativi per migliorare la ricercabilità e la visibilità dei propri libri ed e-book sul Web. Partecipano Andrea Boscaro (The Vortex), Cristina Mussinelli (Consulente per l’editoria digitale AIE).

Workshop a iscrizione obbligatoria sul sito plpl.it
Come progettare il proprio sito (con l’e-commerce) in 5 mosse In collaborazione con DGline
Venerdì 5, ore 16.00-16.45, Sala Smeraldo
Lo sviluppo dell’e-commerce passa non solo per gli store on line ma anche per il sito della casa editrice. Così sempre più editori intraprendono il restyling del sito scegliendo di implementare un proprio strumento di e-commerce: per i libri come per gli e-book. Ma quali sono gli errori più comuni? Un workshop pensato per dare spunti e risolvere le criticità più comuni, con un occhio alle nuove funzionalità legate ai social network. Partecipano Davide Giansoldati (DGline), Cristina Mussinelli (Consulente per l’editoria digitale AIE).

Sabato 6 dicembre

Libri, film, serie tv e videogiochi: universi narrativi e di mercato
In collaborazione con IE-Informazioni editoriali e Anica
Sabato 6 dicembre; 11.00-11.45, Sala Smeraldo
Quelli che erano fino a poco tempo fa mercati, percorsi creativi e autoriali, mondi narrativi e occasioni di consumo ancora relativamente separati e autonomi, stanno oggi progressivamente, ma in modo inarrestabile, convergendo. Non più solo libri e film, ma serie tv e libri o videogiochi e libri. Quali sono le dimensioni produttive e gli interscambi attivi tra i vari settori? Partecipano Roberto Recchioni (Sergio Bonelli Editore), Giovanni Peresson ed Elena Vergine (Ufficio Studi AIE).

Workshop a iscrizione obbligatoria sul sito plpl.it
Elementi operativi per l’internazionalizzazione del business editoriale
In collaborazione con ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane
Sabato 6 dicembre: 12.00-12.45, Sala Smeraldo
L’editoria italiana quando si internazionalizza dialoga quasi esclusivamente con i Paesi europei. India, Cina, Turchia, Brasile sono mercati emergenti che offrono invece grandi possibilità alla produzione di qualità della nostra piccola editoria. Come sfruttare al meglio la partecipazione a fiere e missioni internazionali? Come organizzarsi? Un workshop organizzato in collaborazione con ICE Agenzia- per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane nell'ambito del Piano Export Sud cercherà di fornire le risposte. Partecipano Paola Pecchioli (Rights manager Società editrice il Mulino), Ines Aronadio (ICE).

BooksinItaly si presenta ai piccoli editori
In collaborazione con Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori
Sabato 6 dicembre: 14.00-14.45, Sala Smeraldo
Il sito BooksinItaly si presenta ai piccoli e medi editori di Più libri più liberi. Bilingue, si rivolge agli editori – sia italiani sia stranieri – agli agenti letterari, ai traduttori, agli italianisti, agli Istituti italiani di cultura e agli italiani all’estero. Il portale è pensato per favorire la presentazione dei titoli degli editori italiani agli operatori di settore stranieri, ed è uno strumento particolarmente interessante per gli editori che non hanno una struttura specificamente dotata e che dispongono di un numero limitato di titoli da proporre alle case editrici straniere. Partecipano Luisa Finocchi (Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori), Mario Giro (Sottosegretario di stato al Ministero degli Affari Esteri), Alfieri Lorenzon (Direttore AIE).
Domenica 7 dicembre

L’App o il libro della buonanotte. Come cambia la lettura per i più piccoli
Domenica 7 dicembre; 12.00-12.45, Sala Smeraldo
L’abitudine alla lettura si crea nella prima infanzia. Eravamo sicuri che veder leggere i genitori, sentirne la voce rappresentasse per i bambini la strada maestra per avere in futuro lettori abituali e forti. Poi è arrivato il digitale e - con esso - le App e, anche quello che era una settore di eccellenza della piccola editoria, ha dovuto confrontarsi con famiglie e genitori dotati di tablet. Si forma, fin dai primi anni, un diverso modo di interagire con la pagina. Un tema che investe il lavoro di editori, bibliotecari e insegnanti. Partecipano Silvia Borando (Minibombo), Roberta Franceschetti (Mamamò.it), Cristina Liverani (Doxa), moderati da Cristina Mussinelli (Consulente per l’editoria digitale AIE).

Come scelgo e come uso le App: consigli e avvertenze In collaborazione con Mamamò.it
Domenica 7 dicembre: 13.00-13.45, Sala Smeraldo
Durante questo incontro dedicato a genitori, insegnanti e bibliotecari verrà presentato il decalogo scritto dalle mamme per le mamme per un uso consapevole e sicuro delle App e, naturalmente, su come integrarle con la lettura dei libri. Partecipano Elisa Salamini (Mamamò.it), Cristina Mussinelli (Consulente per l’editoria digitale AIE).


Più libri più liberi - Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria
Data: da 04/12/14 a 08/12/14
Orario: dal 4 all'8 dicembre 2014 dalle ore 10.00 alle 20.00

Richiesta informazioni:
- espositori (per informazioni su come e quando esporre)
- professionali (informazioni per i professionisti dell'editoria)
- scuola (informazioni per le scuole e gli insegnanti)
- programma (per tutte le informazioni relative al programma culturale)
- ufficiostampa (informazioni e contatti per la stampa)
inviare una mail all'indirizzo specifico indicato nella pagina dei contatti:
www.piulibripiuliberi.it/menu2009/chisiamo/contatti.aspx

Ospitato in Palazzo dei Congressi

Indirizzo: Piazza John Kennedy, 1
Zona: Quartiere Europa EUR (Roma sud)
Presso il Palazzo dei Congressi
Ingresso disabili: Viale della Pittura
Zona: Quartiere Europa EUR (Roma sud)
Rampa per accesso disabili

Informazioni
Biglietto: € 7,00
Biglietto ridotto: da € 5,00 a € 3,50
Biglietto intero: € 7,00
Biglietto convenzionato: possessori di biglietto obliterato in giornata, o carta Metrebus/ Bibliocard: € 5,00
Biglietto ridotto: (ragazzi tra 11 e 18 anni e visitatori oltre i 65 anni): € 4,00
Possessori Carta giovani europea e Carta CTS Experience € 3,50
Gratuito: ragazzi fino a 10 anni, operatori professionali, classi accompagnate da insegnanti e gruppi universitari con docente, studenti universitari giovedì 4 e venerdì 5 dicembre.

A più libri con ITALO Vieni in Fiera con Italo e risparmi.
Grazie alla partnership con Italo Treno, Più libri più liberi offre a tutti i visitatori una vantaggiosa e confortevole opportunità per raggiungere la manifestazione. Sono a disposizione del pubblico voucher dal valore di € 10,00 da utilizzare per raggiungere la Fiera con Italo nel periodo che va dal 3 al 9 dicembre.
La promozione è valida per tutti i viaggi con origine o destinazione Roma, per tutti gli ambienti (Smart, Prima e Club) e per le offerte commerciali di Economy e Base. Segui il link: www.voucher.dbconsulting.net/ , compila i campi e invia la richiesta per ricevere il codice sconto. L'offerta è valida fino a esaurimento delle disponibilità.

Prevendita Online
Una volta effettuato l'acquisto stampa la ricevuta e presentala alla reception che Più libri più liberi mette a tua disposizione all'entrata della fiera: potrai così ritirare il titolo di ingresso evitando le code alle casse. Procedi con l'acquisto: www.pointticket.it/eventi_cerca.html?p_id=105002

Contatti  .
Sito web: www.piulibripiuliberi.it - www.plpl.it
Email: info@piulibripiuliberi.it
Acquisto online: www.pointticket.it/eventi_cerca.html?p_id=105002
Facebook: https://www.facebook.com/piulibri.piuliberi
#PiuLibri14