Passa ai contenuti principali

Venezia: Gusto in Scena® 2014

Anche quest'anno il gusto sarà di scena a Venezia. Al via la sesta edizione di Gusto in Scena®. Le eccellenze gastronomiche si fonderanno con “La cucina del Senza” la scoperta di un nuovo connubio che unirà i piaceri della tavola a quelli della salute
L’evento diverrà un vero e proprio palcoscenico del gusto in cui assaggiare, in un’unica location, golosità pregiate all'interno di un itinerario sensoriale di altissimo livello


Dal 16 al 18 marzo 2014, nella splendida cornice della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista di Venezia, torna per la sesta volta  Gusto in Scena®l’evento ideato e curato da Marcello Coronini, all'interno del quale vengono proposti “3 eventi in contemporanea”. Chi partecipa alla tre giorni potrà assistere a: Chef in Concerto, il congresso di alta cucina che avrà come tema “La Cucina del Senza”; a I Magnifici Vini,  degustando più di 150 vini di cantine, e a Seduzioni di Gola, assaggiando interessanti sfizi gastronomici.

Durante la sesta edizione, che vanta il patrocinio del Ministero della Salute, Expo Milano 2015, Comunità Europea, Enit, Città di Venezia, Gusto in Scena®rivoluzionerà il concetto stesso di cucina, proponendone una nuova, capace di unire i piaceri della tavola a quelli della salute. Il tema del congresso Chef in Concerto sarà infatti “La Cucina del Senza”, ideata e registrata dallo stesso Coronini. Importanti nomi della ristorazione di alto livello e grandi pasticceri saranno chiamati a salire sul palco del congresso per dare vita a una nuova grande cucina, attraverso studi di piatti “Senza… grassi o Senza… sale o di dessert Senza… zuccheri aggiunti”.

Marcello Coronini chiederà ai maestri pasticceri di preparare 2 dessert senza zucchero e  agli chef di realizzare un  piatto senza sale e uno senza grassi, per dimostrare come sia possibile sostituire, attraverso la ricerca e la creatività,  ingredienti di cui generalmente si abusa in cucina. <<Con “La Cucina del Senza”  si sancisce la chiusura della fase sperimentale di Gusto in Scena, rappresentata dalla trilogia dei tre temi legati alla salute: nel 2011 “cucinare con… cucinare senza… grassi”, nel 2012 “con… e senza… sale”, con il patrocinio del Ministero della Salute, e nel 2013 “con… e senza… zucchero“ – spiega Marcello Coronini - La Cucina del Senza” si basa su un’idea: creare una nuova cucina gustosa quanto attenta alla salute del consumatore, che rappresenti il giusto equilibrio tra benessere fisico e piacere della tavola. Riteniamo questo un tema di grande attualità in linea con il naturale processo di evoluzione dell’uomo e delle sue abitudini alimentari>>.

CHEF E PASTICCERI PRESENTI  - Tra gli chef che saranno presenti vi sono Carlo Cracco, Vincenzo Candiano, Fabio Baldassarre, Herbert Hintner, Luca Marchini, Aurora Mazzucchelli, Nicola e Luigi Portinari, Luigi Taglienti, Paolo Teverini, Ilario Vinciguerra, Andrea Aprea, Heinz Beck, Cristian e Manuel Costardi, Luca Veritti e Oscar Cavallera e Alfonso Caputo.
Il pubblico potrà vedere all’opera, nella realizzazione di dessert senza zucchero, i pasticceri: Ernst Knam, Luigi Biasetto, Gianluca Fusto e Iginio Massari.

I MAGNIFICI VINI

I Magnifici Vini si potranno degustare più di 150 vini di cantine italiane e internazionali, contraddistinte dal simbolo delle quattro categorie – mare, montagna, pianura e collina – a seconda dell’ambiente di produzione, classificazione ideata da Marcello Coronini che ha ottenuto il riconoscimento europeo. Si tratta di una selezione molto varia, con grandi nomi internazionali e piccole cantine che sono delle vere e proprie perle enologiche. La scelta è stata quella di includere realtà di qualità, ancora sconosciute, per offrire agli ospiti dell’evento un’occasione unica.   <<Il mondo del vino si sta evolvendo – spiega Coronini - Grazie alle nuove tecniche di cantina, moltissime aziende producono dei vini complessivamente buoni. Ora però, sia il professionista che il consumatore vogliono scoprire nuovi produttori e nuovi territori. Prodotti legati alla natura, vitigni abbandonati e riscoperti, vini con una loro personalità dovuta alla particolarità dei terreni. Per questo motivo ho selezionato una serie di piccole aziende in buona parte sconosciute che tra 10 – 15  anni potrebbero diventare importanti cantine del futuro>>.

SEDUZIONI DI GOLA

 Cibi rari e preziosi, perle di sapori provenienti dalle diverse regioni italiane e dall’Europa, golosità quasi introvabili: con Seduzioni di Gola, Gusto in Scena si prepara a conquistare i visitatori professionisti e gli appassionati gourmet. Si tratta, infatti, della selezione di numerose eccellenze gastronomiche italiane e europee a cura di Lucia e Marcello Coronini, basata sulla ricerca di prodotti di grande qualità e sulla valorizzazione del territorio: sfizi gastronomici particolarmente gustosi e degni di nota. Quest’anno Seduzioni di Gola si arricchisce ulteriormente includendo realtà di fama internazionale – solo per citarne alcuni – i cioccolati di Domori, il salmone Coda Nera, fino al culatello dei F.lli Spigaroli e il Parmigiano Reggiano.

IL FUORI DI GUSTO

Dal 15 al 18 marzo a Venezia arriva il Fuori di Gusto, uno speciale “extra” dell’evento Gusto in Scena® , un vero e proprio evento complementare, che coinvolgerà una ventina di ristoranti e bacari, le tradizionali osterie veneziane, e alcuni grandi alberghi selezionati personalmente da Lucia e Marcello Coronini, ideatori e curatori della tre giorni che trasformerà la città lagunare nella capitale mondiale dell’enogastronomia. Ristoranti e bacari affiancheranno alla loro carta un menù degustazione con le proposte de “La Cucina del Senza” che coniuga gusto e salute.  Inoltre, in cinque grandi alberghi, tra i più attenti a Venezia ad una cucina di qualità, gli chef executive realizzeranno serate dedicate esclusivamente a “La Cucina del Senza” ®Tra i ristoranti e bacari aderenti vi sono: Agli Alboretti, osteria Aciugheta, osteria Ai Assassini, Ai Mercanti, Al Covo, Alle Testiere, Antiche Carampane, Antica Osteria Cera, Da Fiore, Fiaschetteria Toscana, Il Ridotto, osteria La Mascareta, osteria Corte Sconta, osteria Santa Marina, ristorante Pensione Wildner, Rusteghi Cicchetteria Enoteca, Vecio Fritolin, Vini da Gigio. Tra i ristoranti nei grandi alberghi vi sono invece: Hotel The Westin Europa & Regina, Hotel The Gritti Palace, Hotel Metropole, Hotel Londra Palace, Hotel Hilton Molino Stucky, Ca’ Sagredo e Danieli (che ospiterà le verticali di Masi e di Antinori).
Roberto Pancera, assessore alla Promozione della Città, delle sue Tradizioni e Manifestazioni storico culturali del Comune di Venezia : “Questo evento, giunto alla sesta edizione e confermato anche quest’anno nel suo articolato format – sottolinea in una nota – è sicuramente fattore di grande promozione della nostra città e delle sue tradizioni enogastronomiche. Una volta di più Venezia risulta essere palcoscenico privilegiato per le tante eccellenze dell’enogastronomia italiana”.

IL PROGRAMMA IN SINTESI

MAGNIFICI VINI e SEDUZIONI DI GOLA
Domenica 16 marzo dalle ore  14.00 alle  19.30
17 e 18  marzo  dalle ore 11.00 alle 19.00
CONGRESSO CHEF IN CONCERTO:
Domenica 16: Inaugurazione prevista alle ore 13.00 – Congresso dalle 14.00 alle 18.30

17 e 18  marzo : dalle ore 09.30 alle 12.30 – dalle ore  15.00 alle 18.00

Commenti

Post popolari in questo blog

Festival delle Scienze di Roma 2023 - Immaginari

Dal 18 al 23 aprile 2023 il Festival delle Scienze di Roma torna all’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” con la sua XVIII edizione. Incontri, conferenze, laboratori. Dal 18 - 23 aprile 2023. IMMAGINARI è il tema di questa edizione dedicata all’immaginazione, uno degli strumenti più potenti che ci permette di concepire opere d'arte, nuove tecnologie e ci consente di trovare soluzioni a problemi quotidiani. La scienza non sarebbe la stessa se non avessimo come alleata l’immaginazione per avviare ricerche e formulare ipotesi, interpretare dati e perseguire risultati migliori. Ed è dalle interazioni delle immaginazioni individuali che emergono gli immaginari condivisi che influenzano il modo in cui organizziamo le società. Oggi più che mai abbiamo bisogno di coltivare questi immaginari, per ripensare il presente e, soprattutto, plasmare possibili futuri. Da mercoledì 19 a sabato 22 aprile quattro incontri anche presso le Biblioteche di Roma, QUI IL PROGRAMMA . Prodotto dall

Lotta agli insetti alieni, Lycorma delicatula: un nuovo flagello della viticoltura mondiale. Uno studio indaga su comportamento e dispersione nell'ambiente

Uno nuovo studio statunitense per contrastare l'avanzata di un nascente insetto alieno candidato a diventare il nuovo flagello della viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella ma che a differenza di questa provoca danni consistenti ai vigneti. La Lanterna macchiata, così come viene chiamata dagli agricoltori, si è diffusa per la prima volta in Corea anche se originaria della Cina e ha già raggiunto, infestandoli, i vigneti della Pennsylvania. La lotta agli insetti alieni non permette soste, la ricerca si sta muovendo velocemente nel contrastare un nuovo flagello destinato a mettere sotto scacco la viticoltura mondiale. Si tratta della Lycorma delicatula, un insetto dall'aspetto simile alla coccinella, gli agricoltori la chiamano Lanterna macchiata, in inglese Spotted Lanternfly. Si è diffusa per la prima volta in Corea anche se è originaria della Cina. Nel 2014 ha raggiunto i vigneti della contea di Berks, in Pen

Scienza, sviluppato dispositivo per misurare il metanolo nel vino

Ricercatori svizzeri hanno sviluppato un dispositivo economico che rileva basse concentrazioni di metanolo nel vino. La nuova tecnologia può essere utilizzata sia da i consumatori che dai produttori ed è in grado di rilevare valori di metanolo in soli due minuti. Perdita di coscienza fino al coma, disturbi visivi fino alla cecità, acidosi metabolica. Sono i segni caratteristici dell’intossicazione da alcool metilico o metanolo. In piccolissime percentuali, l’alcool metilico, è un componente naturale del vino ma che se aumentato dolosamente, provoca danni permanenti, portando anche alla morte. E' bene ricordare che più di trent'anni fa e purtroppo proprio in Italia, si verificò il più grave scandalo nel settore del vino. Si tratta del triste episodio del "vino al metanolo" che nel marzo 1986 provocò 23 vittime e lesioni gravissime a decine di persone come la perdita della vista. Al quel particolare vino erano state aggiunte dosi elevatissime di metanolo per