giovedì 12 ottobre 2017

Inferno California. Non si arresta il devastante incendio. Brucia 'Antica Napa Valley', l'azienda di Marchesi Antinori



Non da tregua l'inferno di fuoco che sta letteralmente devastando la California. Decine di migliaia di ettari di vigneti ridotti in cenere. Sembra che l'incendio sia stato provocato dalla caduta di un cavo dell'alta tensione.


Continua a bruciare la California, ed il fronte degli incendi sta colpendo proprio il cuore della produzione vinicola americana. Una catastrofe dai numeri impressionanti: almeno 23 morti, centinaia le persone irrintracciabili, più di 3.500 tra case e aziende divorate dalle fiamme e oltre 20 mila fatte evacuare. Diverse le aziende andate completamente distrutte o che comunque hanno subito perdite significanti, come Signorello Estate, William Hill Estate Winery e la Paradise Ridge Winery a Santa Rosa; qui le scene sembrano uscire da un girone dantesco con veri e propri fiumi di vino rosso bollente che scorrono attraverso la tenuta. Anche 'Antica Napa Valley', l'azienda di Marchesi Antinori è rimasta coinvolta. L'intera tenuta è stata evacuata dopo che le fiamme avevano iniziato ad accerchiare i pregiati vigneti di Cabernet. Ma, secondo le ultime notizie, sembra che la cantina ed i vigneti sono salvi.

Intanto, i colossi hi tech della Silicon Valley si stanno mobilitando per la ricostruzione delle aree distrutte. Mark Zuckerberg ha annunciato che Facebook donerà un milione di dollari ad organizzazioni locali, e un sostegno economico arriverà anche da Apple. "I nostri pensieri vanno agli amici e ai vicini della Bay Area", ha scritto su Twitter l’amministratore delegato Tim Cook, aggiungendo che Cupertino stanzierà fondi per "aiutare le operazioni di soccorso".

Nessun commento:

Posta un commento