sabato 2 maggio 2015

#DiViniEtruschi2015

DiVini Etruschi, manifestazione al via
Taglio del nastro con il sindaco di Volterra. Si prosegue fino al 3 maggio

“Ci auguriamo che DiVini Etruschi possa diventare un appuntamento fisso riconosciuto e riconoscibile e possa crescere nel panorama degli eventi volterrani, anche per destagionalizzare e ampliare la nostra offerta turistica”. Così Marco Buselli, sindaco di Volterra, al taglio del nastro per l’apertura di Divini Etruschi 2015, la manifestazione dedicata ai vini della Dodecapoli etrusca, che proseguirà fino al 3 maggio alle logge di Palazzo Pretorio di Piazza dei Priori. 

Oltre a quelli della città ospitante, saranno infatti protagoniste le cantine di Arezzo, Bolsena, Cerveteri, Chiusi, Cortona, Orvieto, Perugia, Piombino, Tarquinia, Veio e Vulci. Presenti all’inaugurazione, oltre al primo cittadino, anche il vicesindaco Riccardo Fedeli e l’assessore alle attività produttive Gianni Baruffa.

Durante la tre giorni, organizzata da Carlo Zucchetti e Alessandra di Tommaso, sono previste degustazioni, banchi d’assaggio, laboratori del gusto e una mostra mercato. I visitatori potranno assaggiare i vini della Dodecapoli acquistando al desk il ticket per gli assaggi comprensivo di calice e tracolla. Per Alessio Bernini, presidente dell’Associazione Vignaioli di Volterra che ha collaborato all’organizzazione “essere arrivati a costituire la nostra associazione è un motivo di orgoglio perché vogliamo ridare al territorio una visibilità enoica. Manifestazioni come queste sono fondamentali per la promozione di Volterra”. Nel brindisi inaugurale, peraltro, una menzione speciale da parte del sindaco per la neonata associazione, attiva da qualche mese.

DiVini Etruschi ha come obiettivo la valorizzazione del vino “etrusco”, a partire proprio dal nome che diventa plurale a sottolineare la molteplicità di città, territori e vitigni uniti sotto un’unica e riconoscibile egida culturale. “DiVini Etruschi” Volterra si avvale anche del supporto di Slow Food di Volterra e Valdicecina, associazione Tartufo dell’Alta Val di Cecina, Emporio del Gusto, Pro Volterra, Consorzio turistico Volterra Valdicecina, e con il patrocinio del Comune di Volterra e della Cassa di risparmio di Volterra.

Quì il programma completo

Nessun commento:

Posta un commento